Pensioni 2020, tagli per vedovi e invalidi. Bufala o no?

0
38
pensioni 2020

Il 2020 è appena iniziato e già da qualche giorno circola una notizia che ha turbato non pochi italiani. La news, riportata da “Il Giornale”, riguarda le pensioni 2020 per vedovi e invalidi. In particolare, si tratterebbe di eventuali tagli alle pensioni per queste due categorie di soggetti. C’è chi però sostiene che queste riduzioni in realtà non sarebbero mai avvenute. Cosa è successo davvero?

Ti consigliamo questo approfondimento – Un anno di buone notizie: Amnesty International racconta il 2019

Pensioni 2020: i tagli annunciati

pensioni 2020Negli ultimi giorni di dicembre è circolata una notizia riguardante una grossa novità: il taglio delle pensioni di reversibilità e invalidità.

Per quanto riguarda la pensione di invalidità, secondo quanto riportato, in presenza di altri redditi i beneficiari riceverebbero il 75% del totale nel caso in cui ci siano altre entrate 4 volte maggiori del trattamento minimo. L’assegno sarebbe pari al 50% del valore assoluto se l’invalido invece percepisse un reddito 5 volte maggiore al trattamento minimo.

Per ciò che concerne la pensione di reversibilità la situazione non sarebbe molto diversa. Infatti, dal 1° gennaio l’Inps avrebbe effettuato un grosso taglio alle pensioni anche per chi ha perso il proprio coniuge. Ai vedovi verrebbe corrisposto un assegno pari al 25% in presenza di altri redditi 4 volte superiori al minimo fissato, del 40% in presenza di redditi 5 volte il minimo, del 50% se il reddito supera di 5 volte il minimo fissato.

Ti consigliamo questo approfondimento – Bonus Tv 2019: ecco a chi spetta e come ottenerlo

Altre novità previste

pensioni 2020Queste però non sono le uniche condizioni annunciate. Per il 2020 infatti sarebbero previsti anche degli adeguamenti al costo della vita pari allo 0,4%. Potrebbero scattare, inoltre, nuovi ricalcoli sugli assegni con un conguaglio positivo per arrivare poi al rateo della pensione con il primo accredito nel 2021. Per quanto riguarda le rivalutazioni, quest’anno sarebbero confermati gli schemi del 2019:

  • Rivalutazione del 97% per le pensioni superiori a 3 volte il minimo e inferiori a 4;
  • Rivalutazione del 77% per le pensioni comprese tra 4 e 5 volte il minimo;
  • Rivalutazione del 52% per le pensioni tra 5 e 6 volte il minimo;
  • Rivalutazione del 47% per le pensioni oltre 6 volte il minimo;
  • Rivalutazione del 45% per le pensioni oltre 8 volte il minimo;
  • Rivalutazione del 40% per le pensioni con importi oltre 9 volte il minimo.
Ti consigliamo questo approfondimento – Assegno unico per figli a carico: per le famiglie un bonus fino a 400 euro

Ma i tagli alle pensioni 2020 sono realtà o solo una bufala?

tasse, pensioni 2020C’è chi però dubita circa la fondatezza della notizia. Secondo “Il Fatto Quotidiano” infatti i presunti tagli delle pensioni di invalidità e di reversibilità non corrisponderebbero al vero. Questo perché le tabelle delle percentuali di riduzione per chi percepisce altro reddito sono le stesse dal 1995.

La circolare inviata a fine anno dall’Inps avrebbe soltanto aggiornato il valore delle pensioni minime. Sempre secondo “Il Fatto Quotidiano” il governo non avrebbe approvato nessun decreto sulle pensioni di invalidità e di reversibilità. La Legge di Bilancio infatti avrebbe solo reintrodotto la rivalutazione per le pensioni che vanno dai 1500 ai 2000 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here