Aumento pensioni a maggio 2023: ecco gli aumenti e a chi spetteranno

0
615
Pensioni 2023 aumento
Dalla pagina FB ufficiale dell'Inps

Pensioni 2023 aumento: ci sono alcuni incrementi per i pensionati. L’aumento è previsto dal mese prossimo e interesserà tutti coloro che percepiscono un assegno pari o inferiore al trattamento minimo Inps. Le pensioni del prossimo mese verranno erogate martedì 2 maggio sia per chi riceve l’accredito sul conto bancario che per i clienti di Poste italiane.

Ti consigliamo come approfondimento-Il tasso di occupazione e lavoro in Italia è tra i peggiori in Unione Europea

Pensioni 2023 aumento: percentuale d’incremento

Pensione Quota 102,
Dalla pagina Facebook dell’Inps

C’è una buona notizia per i pensionati. Sono previsti, infatti, alcuni incrementi alle pensioni di maggio 2023. Tali incrementi interesseranno tutti coloro che percepiscono un assegno pari o inferiore al trattamento minimo Inps che è di circa 563 euro. L’incremento è calcolato nella misura pari a 1,5 punti percentuali per l’anno in corso. Tale tasso è elevato a 6,4 punti percentuali per i soggetti di età pari o superiore a 75 anni, e di 2,7 punti percentuali per l’anno 2024. La circolare Inps riporta anche le tabelle con alcuni esempi.  In sostanza, consideriamo che l’incremento è pari a 1,5 punti percentuali per l’anno 2023. Chi ha meno di 75 anni e un assegno complessivo di 563,74 otterrà 8,46 euro al mese in più e quindi 572,20 in totale. Chi invece ha più di 75 anni avrà una maggiorazione di 36,08 euro, che porterà l’assegno mensile a 599,82 euro.

Ti consigliamo come approfondimento-Tre ragazze prendono in giro una donna cinese in treno, video su TikTok

Pensioni 2023 aumento: piccolo incremento

Covid Cassa integrazione
Dalla pagina Facebook dell’INPS Istituto Nazionale Previdenza Sociale

Qualora il beneficiario compia 75 anni nel corso del 2023, l’incremento sarà adeguato dal mese successivo al compimento dell’età. Nel caso in cui l’importo mensile complessivo in pagamento sia inferiore al trattamento minimo, l’incremento è riconosciuto utilizzando come base questo stesso calcolo. L’incremento è riconosciuto con riferimento all’importo mensile lordo dei trattamenti pensionistici complessivamente goduti dal beneficiario. Tale tasso è determinato sulla base della normativa vigente prima della data di entrata in vigore nel 2022. Sulle pensioni liquidate con decorrenza dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2024, l’incremento sarà calcolato sull’importo del trattamento minimo Inps previsto. L’aumento in questione sarà corrisposto con la stessa cadenza di pagamento della pensione mensile, semestrale, oppure annuale. Tale incremento sarà evidenziato sul cedolino mensile con una voce specifica apposita. Con il primo pagamento, inoltre, vengono corrisposti anche gli arretrati spettanti dal 1° gennaio 2023 o dalla decorrenza della pensione.

Ti consigliamo come approfondimento-Due papà gay a Londra: “Non possiamo tornare in Italia. Avremo meno diritti”

Pensioni 2023 aumento: quando sarà erogata

bonus natale 2022 bonus 200 euro partite iva Parlamentari vitalizio, bonus benzina 200 euro, Bonus 200 euro luglio, Venezia turisti multati pozzo, Superbonus fondi finiti,Bonus 200 euro luglioagenzia delle entrate circolare decreto ristori Inps Regione Campania reddito di emergenza, bonus donne disoccupate 2021, bonus affitti contributo fondo perduto, reddito cittadinanza sospesoL’adeguamento sulla base dell’indice di rivalutazione definitivo sarà effettuato in sede di perequazione per l’anno 2024. La perequazione è il meccanismo che prevede la rivalutazione ai prezzi delle pensioni al 1° gennaio di ogni anno. Tale tasso è basato sul tasso di inflazione dell’anno precedente. Le pensioni del prossimo mese verranno erogate martedì 2 maggio, essendo lunedì 1° maggio la Festa dei Lavoratori. Tali erogazioni avverranno sia per chi riceve l’accredito sul conto bancario che per i clienti di Poste italiane. Per chi, invece, preferisce ritirare l’assegno presso gli uffici postali, è stato predisposto l’ormai consueto calendario in ordine alfabetico. Eccolo di seguito:A-B: martedì 2 maggio 2023;C-D: mercoledì 3 maggio 2023;E-K: giovedì 4 maggio 2023;L-O: venerdì 5 maggio 2023;P-R: sabato 6 maggio 2023 (soltanto mattina);S-Z: lunedì 8 maggio 2023. Tutti i pensionati possono visionare il cedolino di ogni mensilità accedendo con le proprie credenziali all’area riservata presente sul sito dell’Inps.