Pensioni e Coronavirus: pagamenti anticipati e divisi per nome

0
277
pensioni
Dalla pagina Facebook "Poste Italiane"

I pagamenti delle pensioni di aprile 2020 – come annunciato da Poste Italiane – saranno anticipati al mese di marzo per ottemperare alle misure di contenimento dell’emergenza Coronavirus. Inoltre, l’erogazione del servizio verrà strutturata in più giorni, scaglionando il pagamento per fasce secondo l’ordine alfabetico. Le misure risultano necessarie per garantire la sicurezza dei beneficiari e degli addetti all’ufficio, nell’evitare assembramenti e nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale.

Ti consigliamo come approfondimento – Decreto “Chiudi Italia”, nuovo stop: la lista delle fabbriche aperte

Pensioni aprile 2020: i provvedimenti di Poste Italiane

pensionati pensione pensioniSecondo le disposizioni dell’Autorità di regolamentazione del settore postale – costantemente aggiornate in relazione ai provvedimenti del Governo nella gestione dell’epidemia da Coronavirus – le modalità di pagamento delle pensioni da parte di Poste Italiane avranno per il mese di aprile importanti cambiamenti. I pagamenti verranno anticipati nello specifico al 26 marzo e verranno erogati a scaglioni.

Nel dettaglio, per i possessori di carta Postamat, Carta Libretto o Postepay Evolution, non è necessario recarsi allo sportello in quanto l’intero importo verrà regolarmente accreditato sui suddetti conti postali. Per coloro che invece non possono evitare di ritirare le pensioni all’ufficio postale, è prevista una ripartizione per l’erogazione dei pagamenti in ordine alfabetico.

Ti consigliamo come approfondimento – Decreto “Cura Italia”, arriva la firma per salvare le famiglie dal Coronavirus

Pagamenti pensioni aprile 2020: l’elenco per cognomi

coronavirus pensioniDi seguito l’elenco stabilito da Poste Italiane per giorni e cognomi per gli uffici postali aperti tutti i giorni dal 26 marzo al 1° aprile:

  • 26 marzo, giovedì – potranno ritirare le pensioni i beneficiari con cognome dalla A alla B;
  • 27 marzo, venerdì – cognomi dalla C alla D;
  • 28 marzo, sabato (mattina) – cognomi dalla E alla K;
  • 30 marzo, lunedì – cognomi dalla L alla O;
  • 31 marzo, martedì – cognomi dalla P alla R;
  • 1 aprile, mercoledì – cognomi dalla S alla Z.

Per gli uffici postali aperti a giorni alterni – il lunedì, mercoledì e venerdì – dal 26 marzo al 1° aprile:

  • 27 marzo, venerdì – potranno ritirare le pensioni i beneficiari aventi cognome dalla A alla D;
  • 30 marzo, lunedì – cognomi dalla E alla O;
  • 1 aprile, mercoledì – cognomi dalla P alla Z.

Per gli uffici postali aperti a giorni alterni – il martedì, il giovedì e il sabato – dal 26 marzo al 1° aprile:

  • 26 marzo, giovedì – potranno ritirare il contributo mensile gli aventi cognome dalla A alla D;
  • 28 marzo, sabato (mattina) – cognomi dalla E alla O;
  • 31 marzo, martedì – dalla P alla Z.

Per gli uffici postali che apriranno eccezionalmente da giovedì 26 marzo a sabato 28 marzo:

  • 26 marzo, giovedì – potranno ritirare le pensioni i beneficiari con cognome dalla A alla D;
  • 27 marzo, venerdì – cognomi dalla E alla O;
  • 28 marzo, sabato (mattina) – cognomi dalla P alla Z.

Per gli uffici postali aperti un solo giorno a settimana, il pagamento potrà essere ritirato da tutti i beneficiari, a prescindere dal cognome, nella stessa giornata.

Ti consigliamo come approfondimento – Mutui, tassi in picchiata. Ed è “merito” del Coronavirus

Ulteriori disposizioni per l’emergenza Coronavirus

chat virus, emergenza coronavirus pensioniPoste Italiane prende ulteriori misure precauzionali in riferimento all’emergenza Coronavirus per la tutela di tutti i clienti e degli addetti ai lavori, per cui è importante ricordare le seguenti raccomandazioni:

  • Recarsi agli uffici postali esclusivamente per operazioni essenziali e improrogabili;
  • Indossare gli appositi dispositivi di protezione personale;
  • Entrare negli uffici postali solo dopo l’uscita dei clienti precedenti;
  • Tenere la distanza di un metro, sia durante l’attesa fuori dagli uffici che nelle sale aperte al pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here