Pensioni, Italia vs Europa: un confronto sorprendente

0
56
pensioni

L’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) parla chiaro: in Italia abbiamo bisogno di rivedere la struttura del sistema pensionistico. L’Italia ha una delle età di accesso alla pensioni più alte d’Europa: 67 anni con almeno 20 anni di contributi. Ben 4 in più rispetto alla media dei nostri vicini europei.

Ti consigliamo questo approfondimento – Coronavirus, la guida completa ai rimborsi: ecco come richiederli

Pensioni anticipate: ecco come funziona in Italia

pensioniLa pensione anticipata si può richiedere, fin dall’1 gennaio 2012, tramite una domanda messa a disposizione per i lavoratori dipendenti e autonomi.
Da gennaio 2019 ne possono usufruire gli uomini con un minimo di 42 anni e 1 mese di contributi. Per le donne basterà un minimo di 41 anni e un mese. Per avere questi requisiti bisogna aver versato almeno 35 anni di contributi. Per chi accede alla pensione anticipata, a meno di 62 anni, si applicherà una riduzione dell’1% per ogni anno anticipato alla pensione; ovviamente prima si va in pensione, più aumenta la percentuale di trattenuta.
La domanda di pensione anticipata si può richiedere:

  • Tramite web;
  • Chiamando il numero di telefono 803164 gratuito da rete fissa o il numero 06164164 da rete mobile a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico;
  • Enti di Patronato e intermediari autorizzati dall’Istituto.
    Il tutto disponibile sul sito dell’Inps.
Ti consigliamo questo approfondimento – Con la nuova legge lavoreremo tutti fino a 71 anni

Italia: secondo l’Ocse è previsto l’aumento dell’età

Nei Paesi del’Unione Europea, gli uomini vanno mediamente in pensione a 64 anni, le donne a 63 anni. Addirittura in Francia è possibile andare in pensione a 62 anni.
Paragonando i termini del nostro Paese con quelli europei, notiamo che per andare in pensione c’è bisogno di 3 anni in più di anzianità per gli uomini e 4 per le donne. Dunque l’Ocse prevede un vertiginoso aumento dell’età pensionabile per gli italiani.
Con la pensione contributiva, infatti, si potrà lasciare il lavoro solo al compimento dei 71 anni.

Ti consigliamo questo approfondimento – Tagli per vedovi e invalidi. Bufala o no?

Italia vs Europa: scontro tra pensioni (in ottica Ocse)

CastelSe l’Italia, con i suoi 67 anni per andare in pensione, è chiaramente ai primi posti in Europa per rigidità, le cose cambiano se vengono affrontate calcolando la media nei paesi dell’area Ocse. Infatti le lavoratrici italiane (dal 2012 al 2017, dato dell’ultima verifica) sono andate in pensione a un’età media effettiva di 61 anni. La medoa Ocse, invece, è di 63 anni e 6 mesi.

Come accennato prima, l’Italia è chiaramente fuori regola per quanto riguarda l’età in cui ricevere le pensioni.
Addirittura i lavoratori italiani vanno in pensione 3 anni prima dei loro equivalenti dell’area Ocse.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here