Peste bubbonica: scatta di nuovo l’allarme in Cina?

0
517
peste bubbonica

La peste bubbonica torna a spaventare la Cina. Stavolta è il caso di un bambino di tre anni, risultato positivo al bacillo. L’allarme arriva dalla contea cinese di Menghai – nella provincia meridionale dello Yunnan, nel sud ovest della Cina che ha dichiarato lo stato di emergenza di livello 4. A diffondere la notizia è stato proprio un comunicato stampa pubblicato sul portale amministrativo della stessa contea. Lo scorso agosto, secondo le agenzie di stampa, anche la Mongolia è stata colpita dalla peste bubbonica, con 22 casi segnalati e 6 confermati.

Ti consigliamo come approfondimento – Peste nera: registrati due casi in Mongolia. Scatta la quarantena

Peste bubbonica: cos’è?

peste bubbonicaLa peste bubbonica è la forma di peste più diffusa e si manifesta con la comparsa dei tipici “bubboni” sul corpo. Si tratta di ingrossamenti delle ghiandole linfatiche connessi a febbre, mal di testa, brividi e debolezza. L’infezione è difatti causata proprio al sistema linfatico, dal batterio Yersinia Pestis. Può essere contratta dall’uomo attraverso il morso delle pulci, o di ratti e altri roditori infetti. Inoltre, in alcuni casi basta il contatto diretto con materiale infetto e una zona di pelle lesionata, per contrarre l’infezione. In genere la trasmissione da uomo a uomo viene veicolata principalmente dalle pulci o dai pidocchi.

Ti consigliamo come approfondimento – Cina, scoperto nuovo virus: è potenzialmente pandemico

Nel caso della contea dello Yunnan, sono stati rinvenuti 3 ratti morti per ragioni poco chiare, e il sospetto è che la peste bubbonica possa essere stata trasmessa proprio dai roditori. In seguito al rinvenimento degli animali, la popolazione locale ha allertato le autorità. In tempi brevi è stato quindi avviato un programma di screening nazionale. Attualmente solo il piccolo di 3 anni, con sintomi lievi, sembra aver contratto l’infezione.

Ti consigliamo come approfondimento – Cina, arriva la svolta: vietato mangiare cani e gatti. Ma sarà davvero così?

I provvedimenti

farmaci intelligenti terapia genica cancro coronavirus peste bubbonicaSul territorio è stato istituito un team professionale di esperti per eseguire ispezioni, diagnosi e quarantena, per condurre un’indagine completa sui pazienti con febbre e per attuare l’isolamento e la diagnosi dei pazienti sospetti e varie attività di prevenzione e controllo epidemico”, rassicurano le autorità locali. Inoltre, per eliminare completamente il pericolo di infezione, sul posto si sta attuando una disinfestazione per le pulci dei ratti, veicolo principale di peste bubbonica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − 13 =