Peste nera: registrati due casi in Mongolia. Scatta la quarantena

0
168

In un 2020 che non attende a sorprenderci, dopo l’ondata Covid-19, si registrano due casi di peste nera nella zona asiatica. In Mongolia, due donne, di 27 e 17 anni, avrebbero contratto la malattia mangiando carne di marmotta. Subito, con un intervento della Regione in questione, Khovd, posta in Mongolia occidentale, ai confini con la Russia, ha chiesto la quarantena.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid-19, quando la pandemia conviene: i big mondiali dai guadagni “virali”

Peste nera, scatta la quarantena a Khovd

peste neraScatta la quarantena in Mongolia dopo la scoperta dei due casi di peste nera. Subito dopo i test di laboratorio, nella regione sono subito scattate le misure di contenimento, e le due donne, portate in ospedali diversi. Non è la prima volta che si registrano casi del genere. Ora ad essere interessati sono due distretti della regione di Khovd, dove, è subito scattata la quarantena per i residenti. Secondo i media locali, una delle due donne, la diciassettenne, sarebbe in condizioni critiche. Al momento, pare che i due casi di peste nera siano legati al consumo di carne di marmotta. Secondo l’OMS, l’infezione può uccidere gli adulti entro 24 ore. L’ultimo caso, registrato circa un anno fa, portò alla morte di due persone.

Ti consigliamo come approfondimento – Scuola, De Luca anticipa tutti: si riparte il 24 settembre

Un po’ di storia…

peste nera
dalla pagina greenme.it

La peste nera fu una pandemia che colpì l’Asia nel XIV secolo e diffusasi in Europa nel 1346. Dalla Mongolia, la pandemia raggiunse la Siria, la Cina e la Turchia per poi sbarcare in Egitto e Grecia. Nel 1347 arrivò in Sicilia e da lì, in tutta la penisola, per poi raggiungere le altre zone europee. Si registrarono circa 20 milioni di vittime. Oltre le devastanti conseguenze demografiche, ci furono ripercussioni anche sociali. Non mancarono discriminazioni verso altri popoli, ritenuti untori, come gli ebrei, ai quali furono riservate numerose persecuzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here