Brian, 4 anni, annegato. Indagati i genitori per omicidio colposo: “Atto dovuto”

0
145
piccolo brian annegato

Piccolo Brian annegato – Una vera e propria tragedia quella di Brian. Il bambino di quattro anni è annegato nel litorale dell’ex area industriale di Termini Imerese. Inutili i soccorsi: per quanto tempestivi, i sanitari non sono riusciti a salvargli la vita. Oggi i risvolti: la procura ha mandato gli avvisi di garanzia ai genitori.

Ti consigliamo come approfondimento – Il 2 giugno di Denis Dosio: alzabandiera e BDSM con un amico

Piccolo Brian annegato: l’incidente sul litorale

bimbo morto torino matias bimbo ucciso, tasmania incidente bambini, piccolo brian annegatoSiamo in Sicilia. Precisamente, siamo a Termini Imerese, nel palermitano, prima famosa per uno stabilimento FIAT che riforniva di parco mezzi l’Isola e non solo.

Una cittadina costiera, quella termitana. E come tutti i siciliani di costa, coi primi caldi anche gli abitanti di Termini si approcciano al mare. Questo l’ha fatto anche la famiglia Puccio. Padre, madre e figlio di 4 anni, da Palermo, sono andati a Termini Imerese invitati da amici. Il caldo torrido di questa fine primavera, che sembra più estate avanzata, ha portato la famiglia in spiaggia.

Lungo il litorale termitano, lo scorso 2 giugno, c’era la calca. Tanti i bagnanti che trovavano refrigerio nelle acque del Mediterraneo. Anche il piccolo Brian, di quattro anni, si è tuffato in acqua. Il piccolo era con altri bambini, stavano giocando in acqua. Ma a un certo punto, alcuni presenti della spiaggia l’avrebbero visto con la faccia in acqua.

Ti consigliamo come approfondimento – Bimbo di 13 mesi precipita dal balcone, le parole della babysitter

Piccolo Brian annegato: l’intervento dei sanitari

Carol Maltesi papà, bimbo disabile abbandonato, genitori ritrovano figlio, torre del greco bambino annegato, piccolo brian annegatoIl piccolo era inerte. Il bimbo di 4 anni con il viso riverso in acqua, privo di sensi. Si è scatenato il panico e i presenti hanno cercato di dare una mano.

Visto che il piccolo non si era ripreso, i genitori sono corsi in ospedale. All’ospedale Cimino di Termini Imerese i sanitari hanno tentato di tutto, ma non è bastato. Intorno alle 3 del pomeriggio, i sanitari hanno dato il triste annuncio.

Brian, il bambino di quattro anni del quartiere Brancaccio di Palermo, non ce l’ha fatta. Lo strazio dei genitori è indescrivibile. L’adesione a una giornata di festa si è trasformata in tragedia.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, bimba offesa in spiaggia: “Brutta e malata”. Parla il padre

Piccolo Brian annegato: l’avviso di garanzia, “atto dovuto”

pulizia covid-19 calabria autodichiarazione, concorso cancellieri esperti decreto legge pasqua, riforma giustizia processo penale, processo clan mascitelli reddito cittadinanza, cina magistrato robot, piccolo brian annegatoE se c’è lo strazio per la morte del figlio, ora si aggiungono anche le indagini. La procura ha infatti aperto un fascicolo per accertare se vi siano responsabilità nella morte del piccolo palermitano.

L’indagine per omicidio colposo vede coinvolti i genitori dell’infante, che hanno ricevuto oggi l’avviso di garanzia dalla procura. Lunedì il corpo del bambino sarà oggetto di autopsia al Policlinico di Palermo. All’accertamento tecnico irripetibile prenderà parte anche l’avvocato Giulio Bonanno, nominato dalla coppia.

Dalla procura fanno sapere che si tratta semplicemente di un “atto dovuto”, soprattutto in vista dell’esame autoptico. Sarà l’autopsia del bambino, infatti, a chiarire se si sia trattato di un malore o di mancata vigilanza da parte dei genitori.

Rimane lo strazio, il dolore per una famiglia, per una tragedia che rischia di vedere non solo esistenze distrutte, ma addirittura spazzate via.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro + diciannove =