Picentia Short Film Festival: grande successo per la quarta edizione

0
227
picentia short film festival
Photo courtesy: Picentia Short Film Festival

Grande successo per la quarta edizione del Picentia Short Film Festival. È stata forte e sentita la risposta del pubblico partenopeo e battipagliese che ha, per quattro giorni, riempito sia il Teatro Instabile “Michele Del Grosso” che il Salotto Comunale di Battipaglia, confermando il successo delle masterclass e del salottino “PSFF AfterShow”, condotto da Gaetano Risi, con la regia di Edoardo Annunziata, del gruppo Radio Musica Television. Grande partecipazione anche del pubblico da casa. Grazie al supporto dei media partner, il Picentia ha visto collegati ogni giorno circa tre milioni di spettatori. Numeri davvero importanti per un festival che, di anno in anno, alza l’asticella della qualità.

Ti consigliamo come approfondimento – PSFF, presentata la quarta edizione

Picentia Short Film Festival: intervista a Luca Capacchione

Picentia Short Film Festival
Luca Capacchione con Lucia La Marca alla presentazione dell’evento

Per fare un bilancio della quarta edizione del Picentia, abbiamo intervistato Luca Capacchione, tra i direttori artistici dell’evento:

Buonasera Luca e grazie per esserti concesso ai nostri microfoni. Vuoi darci un primo giudizio a caldo?

Non posso che essere soddisfatto per come è andata la kermesse. Grande partecipazione sia in presenza che online (con la parte di evento sviluppata online appositamente per rispettare le norme Covid). Parliamo di un deciso incremento rispetto all’anno scorso, per quanto riguarda i numeri “in presenza”. L’online è stata la nostra grande speranza confermata. Hanno potuto infatti assistere all’evento tutti i partecipanti che non erano riusciti a essere fisicamente presenti per le contingenze del momento. Ma il Covid non ci ha fermato: è questo il risultato più importante ed è stato un risultato comune, un successo da condividere con tutti i nostri partner.”

Ti consigliamo come approfondimento – Giffoni Film Festival si fa in 4. Ecco tutti gli appuntamenti

C’è stato un momento del Picentia Short Film Festival che ti è rimasto particolarmente impresso?

Il premio alla carriera consegnato a Ernesto Mahieux, già vincitore del David di Donatello, resterà nei miei ricordi. Sia perché ci ha “benedetto” definendoci pazzi, ma ricordando l’antico proverbio napoletano per cui “Pazz e criatur’ Dio l’aiuta”, sia perché ha ricordato un tema a noi molto caro. Sto parlando del debito generazionale che spesso deve affrontare un giovane che vuole creare qualcosa. E penso ovviamente a chi vuole portare il cinema in una città come Battipaglia che del cinema ha un gran bisogno. Anche il cortometraggio inedito di Aldo, Giovanni e Giacomo (“Un Filo Intorno al Mondo” per la regia di Sophie Chiarello, ndr) ha suscitato un bel dibattito. Al centro c’era l’uso della pellicola e l’evoluzione dei mezzi per fare cinema. Tutto questo segue la strada che abbiamo intrapreso: non solo film da guardare ma da analizzare in una retrospettiva a tutto tondo.”

Ti consigliamo come approfondimento – Film a spasso per la città: nasce il furgone-cinema

Picentia Short Film Festival: i vincitori

Caro Luca, adesso che il Festival è finito puoi sbilanciarti: tu per quale corto tifavi?

Photo courtesy: Picentia Short Film Festival

“L’abbiamo detto alla presentazione del Picentia Short Film Festival e si è confermato durante tutto l’evento: la qualità estremamente alta dei cortometraggi di questa edizione ha fatto sì che la lotta sia stata molto serrata in ogni sezione. Ma qualche corto mi ha lasciato davvero “la bocca buona”. Sto parlando del mio vincitore della sezione comedy – “Ritorno a Casa” di Antonio De Gregorio e Mattia Marano – e di quello che avrei voluto vincesse per la sezione drama – “Il Mondiale in Piazza” di Vito Palmieri – perché la storia e l’immagine hanno esaltato il mezzo del cortometraggio. Ma lo ammetto, avrei dato molti ex aequo. La stessa giuria tecnica ha faticato non poco per scegliere i finalisti.”

Ecco quindi tutti i vincitori della quarta edizione del Picentia Short Film Festival:

  • La prima serata è stata quella horror e a tema storico. I vincitori sono rispettivamente “Aquarium” di Lorenzo Puntoni e “A Cup of Coffeee with Marilyn” di Alessandra Gonnella;
  • La seconda serata, dedicata al sociale e al drama e alla documentaristica, ha visto vincitori “Lella” di Michele Capuano, e “’La Preghiera” di Kazuya Ashizawa;
  • L’ultima serata di concorso ha visto trionfare “Homecoming – Ritorno a casa” con la regia di Antonio De Gregorio e Mattia Marano. Il corto si è aggiudicato il premio tecnico come miglior commedia;
  • Premiato anche “La Lunga Rotta” di Roberto Lo Monaco nella neonata categoria “Green&Nature”;
  • Miglior corto musicalePe mme” con la regia di Luigi Carillo;
  • Premio Stampa invece vinto dal cortometraggio “La ricreazione” di Nour Gharbi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here