Shock, famiglia di testimoni di Geova sterminata dal Covid in 3 giorni: non erano vaccinati!

0
1001
Pistoia famiglia sterminata Covid

Pistoia famiglia sterminata Covid nel giro di soli tre giorni. Questo è quello che accaduto in un borgo dell’Appennino Pistoiese: una coppia di anziani coniugi e la loro figlia di 53 anni sono morti a causa del Covid tra venerdì 17 e lunedì 20 dicembre. A riportare la notizia è il quotidiano La Nazione.

Ti suggeriamo come approfondimento – Dramma, bimba di 6 mesi ricoverata in rianimazione per Covid-19: è stata intubata!

Pistoia famiglia sterminata Covid: sono morti nel giro di tre giorni!

Pistoia famiglia sterminata Covid Oltre a quanto già riportato, ilfattoquotidiano.it fornisce ulteriori dettagli sulla vicenda; dal quotidiano online guidato da Peter Gomez si apprende infatti che i tre scomparsi fossero dei Testimoni di Geova e che non si fossero vaccinati.
Il padre, G.M., 86enne, era stato ricoverato a Prato. La figlia R., invece, è stata ricoverata all’ospedale fiorentino di Ponte a Niccheri. Padre e figlio sono, purtroppo, deceduti entrambi nella giornata del 17 dicembre a distanza di un’ora l’uno dall’altra. Infine, dopo due giorni di dura lotta, la madre, anch’essa di 86 anni, si è arresa al virus. La donna era stata ricoverata, come il marito, nell’ospedale di Santo Stefano di Prato.

La famiglia, come riporta Il Giorno, era molto conosciuta nella zona poiché avevano a lungo lavorato nel settore della ristorazione; il padre era un cuoco, mentre la figlia era una cameriera in un ristorante sul Monte Abetone.

Ti suggeriamo come approfondimento – Napoli, stupra una ragazza e mostra il filmato agli amici: vittima lo fa arrestare!

Le parole del sindaco

variante Omicron, Pistoia famiglia sterminata Covid Un’intera famiglia, quindi, sterminata dal Covid-19. Padre, madre e figlia erano originari della borgata La Secchia, nel comune di Abetone Cutigliano. Tuttavia, da tempo si erano trasferiti nella frazione Spignana, a San Marcello Piteglio.

Sulla vicenda si è espresso il sindaco Luca Marmo che ha rilasciato una dichiarazione al quotidiano La Nazione:
“Sono vicino alla famiglia in un momento di così grande dolore, tutta la comunità si stringe attorno a loro. Voglio esprimere il dolore di noi tutti affinché si sentano meno soli in un momento così duro da affrontare. Dobbiamo vaccinarci, portare la mascherina, rispettare il distanziamento, lavarci e disinfettarci le mani spesso. Utilizzare i presidi che ormai conosciamo fin troppo bene è necessario per chiudere i conti con questa pandemia”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 − 7 =