Pizza Corniciello: a Pomigliano nasce la pizza contro la psicosi da coronavirus

L'idea del mastro pizzaiolo Salvatore Perna

0
806
pizzeria italia pizza conriciello salvatore

I napoletani sono noti per la loro fantasia, inventiva, genialità e soprattutto per la capacità di sdrammatizzare anche in situazioni molto serie. Un po’ come un raggio di luce che squarcia il buio. Anche in questi giorni di psicosi e apprensione da coronavirus, da Pomigliano d’Arco (NA) arriva una notizia che strapperà un sorriso e che sicuramente farà piacere ai più golosi. Il mastro pizzaiolo Salvatore Perna, proprietario di Pizzeria Italia, ha infatti ideato una pizza anti-coronavirus che si chiamerà pizza Corniciello.

Ti consigliamo come approfondimento – Coronavirus: tutta la realtà! Parola al virologo Fabrizio Pregliasco

Pizza Corniciello: i napoletani non si arrendono alla psicosi!

Informa Press ha intervistato proprio Salvatore Perna, il papà della nuova creazione culinaria.

Ciao Salvatore, perché in un momento così difficile hai avuto l’idea di questa nuova pizza?

pizza corniciello
Pizza Corniciello

“In un momento storico come questo, in cui tante persone in Italia e nel mondo, soffrono o hanno sofferto per via di questa epidemia voglio cercare di sdrammatizzare una situazione critica lanciando un segnale di speranza. Anche perché gli effetti del coronavirus stanno incominciando a intaccare anche l’economia. Tutti noi abbiamo l’obbligo di continuare a lottare per portare avanti le nostre attività. Perciò basandomi sulla fantasia, sull’inventiva e sull’ironia classica della mia terra, ho pensato di lanciare la pizza Corniciello proprio per portare avanti questo messaggio. Lo faccio anche attraverso la scaramanzia tipica dei napoletani che però voglio rapportare alla resistenza e alla resilienza del nostro popolo. D’altronde la storia ci insegna che i napoletani, anzi noi italiani non ci arrendiamo mai e supereremo anche questo momento di crisi.”

Ti consigliamo come approfondimento – Whatsapp si tinge di Napoli: il gesto “ma che vuò?” diventa emoji

Ci sveli gli ingredienti di questa tua nuova creazione?

pizza corniciello“Certo. L’ingrediente principale è il peperoncino rosso che per via di forma e colore ricorda appunto il “corniciello” napoletano, da cui poi deriva anche il nome della pizza. Ad accompagnarli avremo:

  • Pomodorini dei Monti Lattari;
  • Fior di latte fresco;
  • Salamella piccante calabrese;
  • Olive nere sgusciate di Gaeta;
  • Basilico fresco e olio d’oliva;
  • Ciliegine di fior di latte.”

Dunque una pizza “portafortuna”?

“Esatto. Vogliamo esorcizzare la paura con qualcosa di bello e goloso. Quindi cosa c’è di meglio di una pizza portafortuna?”

Ti consigliamo come approfondimento – Pizzeria Italia omaggia il Festival con una grande novità!

Cibo anti-coronavirus non solo a Napoli…

pizza cornicielloGenova non è da meno. Lo storico bar-pasticceria Caffè Mangini ha creato infatti il pasticcino coronavirus. Si tratta di un biscotto di pastafrolla, un cuore di crema al caffè coperto da cioccolato bianco e gocce di zucchero rosso e ricorda appunto la forma di un virus. I titolari del bar hanno spiegato che lidea nasce dai pasticceri per sdrammatizzare una situazione critica con qualcosa di dolce. E L’iniziativa ha trovato anche il consenso dei clienti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto − 6 =