Poliziotto drogato e alcolizzato alla guida travolge uno scooter: 20enne perde la vita

0
133
Poliziotto uccide ventenne

Poliziotto uccide ventenne: l’uomo ha travolto il giovane mentre guidava ubriaco e drogato. L’incidente è avvenuto a Roma, in via Prenestina. L’agente è stato arrestato e portato nel carcere di Regina Coeli della capitale. Accusato di reato di omicidio stradale, è risultato positivo ai test tossicologici dopo essere stato rinvenuto in uno stato psicofisico alterato. Il ragazzo a bordo dello scooter aveva solo vent’anni e sognava di diventare Vigile del Fuoco.

Ti consigliamo come approfondimento – La denuncia di un ragazzo su Instagram: “Un politico di destra voleva pagarmi per sesso”

Poliziotto uccide ventenne: ecco cos’è accaduto

Poliziotto uccide ventennePoliziotto uccide ventenne – L’accaduto ha avuto luogo a Roma, in via Prenestina. Un giovane ragazzo di vent’anni, Simone Sperduti, era alla guida del proprio scooter in una tranquilla serata estiva nella capitale. Ma la sua serata di spensieratezza ed allegria, trascorsa insieme agli amici, si è conclusa in una vera e propria tragedia. Nella prima mattina di mercoledì, 24 agosto 2022, di ritorno a casa, è stato travolto da un’Opel Meriva all’altezza dello svincolo per il Grande Raccordo Anulare. L’automobile era condotta da un poliziotto, il quale ha così ucciso il giovane Simone Sperduti. L’impatto ha fatto cadere il ragazzo dal suo Honda Sh 300, facendogli riportare ferite e traumi gravi. Inutili sono stati i soccorsi sul posto: dopo l’arrivo dei sanitari, il corpo era già senza vita.

Ti consigliamo come approfondimento – Anziano tenta di impiccarsi dal balcone dopo la morte del migliore amico: salvo per miracolo

Poliziotto uccide ventenne: agente positivo agli esami tossicologici

Poliziotto uccide ventennePoiliziotto uccide ventenne – L’agente alla guida dell’Opel Meriva, al momento dell’incidente, era in uno stato psicofisico alterato. L’uomo, infatti, era sotto l’effetto di alcol e di sostanze stupefacenti, come confermato dai risultati dei test tossicologici. Sono stati gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale, V Gruppo Prenestino, a ricevere gli esiti dei test dall’ospedale. Immediatamente, li hanno comunicati all’Autorità Giudiziaria. Di fatto, l’agente alla guida in stato di ebrezza è finito in manette. Accusato del reato di omicidio stradale, è stato condotto presso il carcere capitolino di Regina Coeli.

Ti consigliamo come approfondimento – La propaganda colpisce i giovani, Meloni e le devianze: la polemica asfalta la leader di Fratelli d’Italia

Poliziotto uccide ventenne: Simone voleva diventare Vigile del Fuoco

Poliziotto uccide ventennePoliziotto uccide ventenne – La vita del giovanissimo Simone Sperduti è stata stroncata tragicamente a soli vent’anni. Stando ai racconti dei suoi amici, è sempre stato un ragazzo sorridente, educato, gentile, sempre pronto ad aiutare chi ne avesse bisogno. I suoi valori lo avevano portato a compiere una scelta importante per la vita, al servizio del prossimo. Simone, proprio come suo padre, sarebbe voluto diventare il prima possibile un Vigile del Fuoco.

Proprio come raccontava spesso ai suoi familiari ed amici, questo lavoro gli avrebbe permesso di aiutare tante persone. Purtroppo, è bastato trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato per mandare tutto all’aria. In pochi istanti, tutti i suoi desideri ed i suoi progetti per il futuro sono stati spazzati via da un’auto in corsa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 2 =