Pomigliano, il Consiglio Comunale e quei 16 voti non tutti di maggioranza

0
978
pomigliano
Ph di sfondo di Felice Romano

Pomigliano d’Arco ha finalmente la sua giunta comunale e il suo Presidente del Consiglio, Salvatore Cioffi, che in un discorso emozionato ha dichiarato: “Sento di condividere con tutti voi la gioia di essere stato eletto Presidente del Consiglio Comunale della Città di Pomigliano d’Arco. Un incarico che ho accettato con grande senso di responsabilità e dovere istituzionale. In questo momento non facile per la nostra comunità e per la nazione intera, dobbiamo conservare la fiducia e restare uniti nella consapevolezza che, per quanto possa essere buio questo momento, non esiste notte che possa toglierci la speranza del mattino.

C’è però una questione che forse in molti hanno dato per scontata, senza prendersi la briga di approfondire realmente i fatti. Stiamo parlando dell’analisi dei 16 voti che hanno permesso la sua elezione, a quanto pare non tutti di maggioranza.

Ti consigliamo come approfondimento – Del Mastro: habemus la giunta. Tutte le nomine del consiglio a Pomigliano

Pomigliano, facciamo chiarezza sulle votazioni

Con i nostri tempi e con i nostri modi, ne abbiamo parlato con i diretti interessati, il consigliere di ‘Rinascita’, Antonio Avilio e il dott. Giovanni D’Onofrio, consigliere del ‘PD’.

Intervista al Consigliere Avilio 

pomigliano
In foto il Consigliere Antonio Avilio

Nel primo consiglio lei ha fatto un intervento nel quale ha esplicitato un po’ di amarezza nei confronti delle decisioni sulla giunta. Ha anche però affermato che lei e ‘Rinascita’ continuerete ad appoggiare la maggioranza. È ancora così?

. Noi abbiamo prodotto un manifesto nel quale abbiamo dichiarato apertamente che rimaniamo lì dove gli elettori ci hanno collocato. Non sono la giunta, né il Sindaco, né il ‘M5s’ oppure il ‘PD’ a dire dove si debba trovare ‘Rinascita’. Motivo per il quale continuiamo a rimanere fedeli a quanto detto.

Questione voto secondo Avilio

In merito alle elezioni del Presidente del Consiglio Salvatore Cioffi, si è detto e letto più volte che i 16 voti utili alla sua elezione siano stati tutti di maggioranza.  Lei è d’accordo con questa affermazione oppure no?

Io posso dire la mia posizione che credo sia comune a quella espressa anche da ‘Nuove Generazioni’ attraverso un comunicato. Personalmente ho ritenuto fosse da apprezzare l’intervento del Consigliere D’Onofrio che sembrava denunciare tutte le contraddizioni che noi avevamo già espresso in Consiglio Comunale durante la prima seduta e fuori con manifesti e assemblea pubblica. Quindi ho apprezzato e ho accolto la candidatura di D’Onofrio, per cui non mi trovo con i numeri.

Ti consigliamo come approfondimento – Rinascita scrive al neo sindaco di Pomigliano

Il futuro?

Parliamo di futuro. Come intende muoversi Rinascita nei primi 100 giorni?

Nell’immediato ci sono le linee programmatiche, che abbiamo già presentato con 10 emendamenti. Poi c’è il bilancio e c’è la struttura di ‘Rinascita’ che non è poco. Avvieremo un percorso costituente e lo struttureremo allargando la riflessione ai nostri elettori e simpatizzanti. Andando avanti, faremo una riflessione pubblica sull’analisi del voto. Infine voteremo il bilancio consolidato, e anche lì ci sarà un contributo importante di ‘Rinascita’.

Pomigliano e il secondo Consiglio Comunale 

Intervista al Consigliere D’Onofrio 

pomigliano
In foto il dott. Giovanni D’Onofrio

Attraverso il suo intervento nel secondo Consiglio Comunale, lei ha messo in luce alcune contraddizioni di questa coalizione. Ha anche però affermato che continuerà ad appoggiare la maggioranza. È ancora così?

Quella premessa faceva parte del mio intervento, in cui tutte le parole sono state centellinate e nel quale ho detto la verità, visto che nessuno della maggioranza dopo ha voluto replicare. Chiarito questo, resto nel partito del PD, di cui ero vicesegretario e ora mi sono dimesso in seguito alle recenti vicende che nei luoghi opportuni avrò modo di spiegare al direttivo e ai militanti. Nonostante ciò, confermo la mia volontà di restare nella colazione di maggioranza. Infatti ho sostenuto fortemente la candidatura del prof. Gianluca Del Mastro sindaco e credo nel continuare a voltare pagina.

Ti consigliamo come approfondimento – Polizia Municipale: a Pomigliano d’Arco si intensificano i controlli anti Covid

Questione voto secondo D’Onofrio

In merito alle elezioni del Presidente del Consiglio Salvatore Cioffi, si è detto e letto più volte che i 16 voti utili alla sua elezione siano stati tutti di maggioranza.  Lei è d’accordo con questa affermazione oppure no?

È un qualcosa di molto semplice. Basta analizzare quei 9 voti andati alla mia persona: 6 di questi sono di minoranza, 1 di ‘Rinascita’ e 1 di ‘Nuove Generazioni’, come si evince dalle loro dichiarazioni pubbliche. Per quanto riguarda il mio voto, lascio all’intelligenza delle persone comprendere la realtà dei fatti.

Il futuro?

Parliamo di futuro. Come intende muoversi appena potrà rientrare? Ricordiamo che lei ha dovuto affrontare un ricovero a causa del Covid-19 ed è ancora in quarantena.

Come ho detto nell’intervento, bisogna separare le questioni in seno al partito dalle considerazioni personali. Io sono una persona chiara e trasparente, per me inizia una nuova pagina, ma nel mio intervento ho espresso una battaglia che sentivo di dover fare. Ora vediamo il proseguo, dipende anche dalla maggioranza. C’è bisogno di un rapporto con pari dignità e resta il fatto che 2 formazioni sono rimaste escluse dalla giunta. A ogni modo, il mio impegno resterà immutato e, appena avrò la possibilità di rientrare, svolgerò il mio ruolo di consigliere come stabilito dal mio elettorato.

Ti consigliamo come approfondimento – Del Mastro: è già rottura in seno al laboratorio “M5S/PD” per la giunta?

Il comunicato di ‘Nuove Generazioni’

pomiglianoIn un post del 21 novembre la lista ‘Nuove Generazioni‘ ha espresso la propria posizione in merito.

Lo spettacolo indecoroso offerto in occasione dell’elezione del Presidente del Consiglio comunale ci impone di prendere ferma distanza dalla logica della spartizione delle poltrone, perpetrata in danno della democrazia rappresentativa, bandiera in campagna elettorale del Laboratorio. Dopo aver appreso ed apprezzato l’autorevole candidatura a Presidente del consigliere D’Onofrio, nel corso della seduta di ieri, Nuove Generazioni per Pomigliano ha deciso di sostenerlo poiché nella sua investitura abbiamo letto, in maniera ferma ed indipendente, le stesse nostre ragioni di dissenso verso un Laboratorio che non ha mai preso forma perché, sin da subito, si è mostrato impegnato a logiche spartitorie tra due forze politiche.

Facendo i nostri migliori auguri di buon lavoro alla giunta e al Presidente del Consiglio Salvatore  Cioffi, ribadiamo che è sempre nostro dovere raccontare solo la realtà dei fatti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto + 12 =