Pomigliano d’Arco: arriva la seconda edizione di Int’o Street Food Festival

0
1566
Pomigliano

A Pomigliano d’Arco si fa festa mangiando. Tra musica, spettacoli e risate, ma soprattutto tanto buon cibo, ritorna Int’o Street Food Festival con una seconda edizione ricca di novità. L’evento avrà una durata di tre giorni, da venerdì 7 a domenica 9 giugno, dalle 18:00 alle 24:00. In Piazza Leone e via Cantone arriveranno 30 espositori: food truck, bancarelle, stand e chioschi pronti per offrire le prelibatezze più svariate. Il Festival è organizzato dalla Pro Loco Pomigliano con il patrocinio dell’Assessorato al Commercio del Comune di Pomigliano d’Arco e in collaborazione con CAIP (la prima associazione di commercianti indipendenti di Pomigliano), Aicast Pomigliano (Associazione Industria Commercio Artigianato Servizi e Turismo) e l’agenzia Creative Management – comunicazione ed eventi.

Ti consigliamo come approfondimento – Int’o Street Food Festival, come tutto è nato

Int’o Street Food Festival a Pomigliano: tutti i dettagli dell’evento

Pomigliano

Le sorprese saranno tante, a partire dal protagonista indiscusso dell’evento: il mangiar bene. Se il termine “Int’o Street” sta a indicare il connubio perfetto che va a crearsi tra le tradizionali pietanze partenopee e gli affermati food trend internazionali, non bisogna aspettarsi solo le classiche pizze a portafoglio, paste cresciute, sfogliatelle e babà. Vediamo nel dettaglio quali saranno gli espositori e le varie prelibatezze.

Tutte le proposte, da mangiare…

  • pomigliano cibo eventi Per la pizza, offriranno la loro partecipazione Morsi & Rimorsi e Da Mario, ma non mancherà la versione fritta di Sfogliacampanella;
  • Per le carni e i formaggi sarà possibile degustare i prodotti di Trippicella, Associazione Culture Tipiche (con caciocavallo impiccato e salsicce) e – per gli amanti del vegan – di Gagliano Macelleria vegetariana;
  • Per il pesce, troveremo le delizie di Biancobaccalà Gourmet;
  • Per i panini non mancheranno invece Canyon bistrot, Columbus pub e Macelleria Mancini;
  • Ma se il panino non basta, ‘O Cuzzetiello ra’ Nonna provvederà a soddisfare tutti i gusti con il suo “cuzzetiello” farcito;
  • Per i fritti bisognerà recarsi da O’ Ricciulillo;
  • Per i dolci, i più golosi potranno degustare le prelibatezze di Sfogliacampanella, L’Immenso della Sicilia e Il Re del Torrone;
  • Per la frutta, ci penserà Il Fruttoncino.

Diversi anche i partner, che proporranno piatti all’interno del loro locale. Tra questi troveremo Chiù o Meno bistrò napoletano, Sfizi DiViniScusate il ritardo e Bar Gioia. Infine, come l’internazionalità vuole, non mancheranno l’amatissimo sushi, con Raro sushi, e il kebab, con Speedy Grill.

Ti consigliamo come approfondimento –  Marcia con Peppe Panico: il successo di “kamminando contro la sla”

… e da bere!

Pomigliano

Ad accompagnare tutti questi deliziosi piatti non mancheranno i protagonisti del beverage:

  • Per la birra, saranno presenti Beer Import e Labirinth;
  • Per il vinoMelà;
  • Per il caffè e gli aperitivi, D’Iglio e Expressino.
Ti consigliamo come approfondimento –  Int’o Street Food Festival: giornalista per un giorno

Non solo food: gli spettacoli, la musica e gli approfondimenti

pomigliano into streetOgni sera sul palco ci saranno ospiti diversi, che renderanno ancora più vivace tutto il festival. Venerdì 7 sarà possibile assistere all’irrompente comicità di Rosalia Porcaro (madrina del’evento) e all’esibizione di Thayla Orefice e Marika Cecere. Sabato si potrà ascoltare la musica di Vincenzo Annunziatella e Don Farina; a seguire, i Ditelo Voi. La chiusura di domenica sarà invece affidata all’esibizione della scuola comunale di danza Pomigliano Danza e all’ironia di Lino D’Angiò. Non mancheranno i momenti di dibattito – ai quali parteciperà anche lo chef Alfonso De Filippo – e di formazione, con gli esperti dell’Associazione Filiera Buona Sanità.

Quest’evento sarà sicuramente motivo di divertimento e condivisione, ma anche una buona occasione per valorizzare la città di Pomigliano. A tal proposito, così si esprime Vincenzo Caprioli, Assessore al Commercio del Comune di Pomigliano d’Arco:
Il cibo è un grande attrattore e ci permette di valorizzare il nostro territorio richiamando persone da tutta la regione con un interessante indotto anche per le attività commerciali della nostra città“.