Porcellana Cinese, una storia millenaria

0
1640

La porcellana cinese è un particolare tipo di ceramica che utilizza miscele specifiche di diversi tipi, a cominciare dal caolino e dal feldspato.

Durante la dinastia Han orientale, questa speciale lavorazione della porcellana cinese iniziò a diventare un’attività importante e a diffondersi.

Il valore di mercato delle antiche porcellane cinesi è molto alto, sia per i materiali preziosi in cui sono utilizzate, sia per la storicità che questi oggetti d’antiquariato raccontano.

Questi meravigliosi vasi in ceramica sono decorati con simboli e motivi che rappresentano millenni di cultura cinese.
È la decorazione simbolica di questi dipinti che rende queste porcellane così ricercate e così costose.

La porcellana cinese ha una lunga storia ed è ancora realizzata da maestri artigiani locali.

A seconda della dinastia, tra le tante opere antiche di grande pregio possiamo trovare cose come: piatti, tazze e oggetti in porcellana antica, tra cui gusci d’uovo.

Tra i tipi di porcellane cinesi da conoscere, bisogna citare la famiglia verde e la famiglia rosa:

Famiglia Verde: rappresentata da uno stile molto colorato;

Famiglia Rosa: smalto semplice in linea con altre porcellane, ma con motivi floreali.

Uno dei tipi più famosi è la porcellana Canton. Tipici della regione omonima, sono stati realizzati con dipinti realizzati nei porti della Cina meridionale, che mostrano i colori variegati e molto vibranti ottenuti utilizzando l’oro zecchino. Il processo di produzione è simile a quello di Jingdezhen, ma il gusto è più aperto all’Occidente per adattarsi all’esportazione.

Porcellana a tre colori

Con la dinastia Tang, nuovi metodi di produzione e nuove ondate di creatività continuarono a svilupparsi. Opere tipiche di questo periodo sono le speciali ceramiche a tre colori, che via via acquisirono un successo crescente fino a quando iniziarono ad essere vendute anche nei paesi limitrofi.

La porcellana Tang combina le caratteristiche di base della pittura e della scultura tradizionale cinese ed è decorata con ornamenti tipici, utilizzando smalti rossi, verdi e bianchi.
I tre colori vengono miscelati durante la cottura a fuoco alto per creare sfumature nuove e originali.

Caratteristiche uniche dei vasi cinesi della dinastia Ming
Come suggerisce il nome, il vaso Ming è un vaso di porcellana della dinastia Ming (1368-1644) in Cina.
Sotto questa dinastia, la porcellana cinese raggiunse il suo apice.

I vasi cinesi della dinastia Ming hanno le loro caratteristiche e sono diversi. Solo una cosa li lega insieme: il numero evocativo nella religione cinese, il numero cinque.
perché la mia foto? 5 sono i colori usati per dipingere il vaso (bianco, giallo, verde, blu cobalto e rosso), 5 sono montagne religiose, 5 sono direzioni, 5 sono elementi della filosofia cinese, 5 sono saggezza, 5 sono buddisti, ecc. Insomma, il numero 5 è considerato sacro in Cina.
Le ceramiche tipiche della dinastia Ming sono le porcellane cinesi bianche e blu, famose per la smaltatura grazie al cobalto.

Ancora oggi queste antiche porcellane sono prodotte a Jingdezhen, la “Capitale della Porcellana”, che ne è la città natale ed è ancora un modello di altissimo livello.