I Portici di Bologna diventano patrimonio dell’umanità. Unesco: “Bravo!”

0
108
Portici Bologna patrimonio UNESCO

Portici Bologna patrimonio UNESCO – È notizia di questa mattina che i Portici di Bologna sono stati nominati patrimonio dell’umanità. A comunicarlo è stesso l’Organizzazione che attraverso il proprio account Twitter ufficiale lo ha annunciato, utilizzando, tra l’altro, il plauso italiano “Bravo”.
La lista dell’Organizzazione delle Nazione Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura comprende 1135 siti e l’Italia è il Paese che ne detiene in numero maggiore in tutto il Mondo.

Ti consigliamo come approfondimento – Dottor Peyo: il cavallo che conforta i malati ricoverati in ospedale

Portici Bologna patrimonio UNESCO: “Bravo!”

Portici Bologna patrimonio UNESCO
Screenshot da YouTube

Breaking! The Porticoes of Bologna, Italy, just inscribed on the Unesco World Heritage List! Bravo!” con questo breve tweet l’UNESCO annuncia l’entrata dei Portici di Bologna nella lista dei patrimoni dell’umanità. L’annuncio è avvenuto durante la seduta del Comitato del Patrimonio Mondiale riunito a Fuzhou, in Cina. La conferma arriva anche dalla sottosegretaria alla Cultura, Lucia Borgonzoni, che ha commentato la notizia, a sua volta, con un tweet:
Siamo sul tetto del Mondo! I Portici di Bologna sono patrimonio dell’umanità! Con il riconoscimento di oggi, l’Italia ottiene il terzo sito in questa sessione Unesco!”

La Borgonzoni ha poi continuato:
“Grazie all’impegno e lavoro degli uffici del MiC, della diplomazia, dell’assessore Orioli con gli uffici del comune. Bologna e i suoi Portici trovano il posto che spetta loro. Sono doppiamente entusiasta, sia per il riconoscimento ottenuto dopo l’impegnativo lavoro che seguo ormai da anni, sia perché Bologna è la mia città”.

Ti consigliamo come approfondimento – Unesco e Ministra Azzolina: insieme per superare la crisi educativa

Il sindaco Virginio Merola: “Un’immensa soddisfazione”

Portici Bologna patrimonio UNESCO La notizia è stata accolta con entusiasmo anche dal sindaco del capoluogo emiliano Virginio Merola:
“Un’immensa soddisfazione e un grande riconoscimento che ci rende felici. L’iscrizione dei portici di Bologna tra i siti patrimonio dell’umanità UNESCO è il raggiungimento di un obiettivo da tempo perseguito ed è il riconoscimento del grande lavoro di questi anni portato avanti dalla vice-sindaca Valentina Orioli e da tutta la struttura che ha dedicato a questa causa passione, competenza e capacità di relazione. Un grande ringraziamento al Ministero della Cultura, al ministro Dario Franceschini e alla sottosegretaria Lucia Borgonzoni, al Ministero degli Esteri col consigliere Paolo Bartorelli e all’Ambasciatore d’Italia presso l’Unesco Massimo Riccardo. Questo titolo rappresenta un grande onore e una grande responsabilità per Bologna, saremo all’altezza di questo riconoscimento”.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 − due =