Posillipo, risse in spiaggia con caschi, coltelli e annegamenti: ecco il video

0
836
Posillipo rissa spiaggia,
Dalla pagina Facebook ufficiale di Francesco Emilio Borrelli

Posillipo rissa spiaggia, l’estate è iniziata e con lei arriva il caldo, il costume e i vandali. In questo caso il termine più adatto è “violenti”. Succede a Posillipo infatti, in spiaggia, dove una persona viene aggredita con un casco e poi tentano di annegarlo. Le immagini più raccapriccianti però sono forse quelle delle persone intorno che tifano, come se fossero allo stadio. La denuncia dei fatti arriva da Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde. Il tutto si è svolto domenica mattina. Nel mentre, sempre a Posillipo, in un’altra spiaggia, un’altra rissa, finita in sangue e accoltellamenti.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, si buttano in mare con il monopattino: è la nuova moda folle di TikTok

Posillipo rissa spiaggia: il tentativo di annegamento e le immagini del video

Posillipo rissa spiaggia,
Dalla pagina Facebook ufficiale di Francesco Emilio Borrelli

La prima delle due vicende di Posillipo che raccontiamo, è avvenuta a Monache, è stata denunciata da Borrelli, il consigliere regionale di Europa Verde. Avviene domenica mattina e coinvolge due persone al centro della rissa. Il motivo scatenante la rissa è ancora da verificare. Ciò che però si vede nel video del consigliere non lascia spazio ad interpretazioni. Un uomo in maglia nera corre armato di casco verso un altro uomo con i piedi appena in acqua. Il secondo corre verso il mare, il primo cerca di colpirlo con il casco. Ancora un altro colpo, questo va a segno. L’uomo colpito cade in acqua, la violenza continua. Alcune persone cercano di fermarli. Qualcuno urla di chiamare i carabinieri. Si sente un ragazzo piangere nel video. Altre persone invece incitano alla rissa.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, orrore in una casa di riposo: trovati farmaci e cibi scaduti da anni

Posillipo rissa spiaggia: le parole del consigliere regionale Borrelli

Posillipo rissa spiaggia,
Dalla pagina Facebook ufficiale di Francesco Emilio Borrelli

I video e i post di Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde, sono ormai noti ai più. Il web è lo strumento prediletto per diffondere le immagini e denunciare quanto accaduto. Una testimonianza, la sua, anche in questo caso fondamentale al fine delle indagini. “Immagini brutali con due soggetti che se le danno di santa ragione davanti a tutti compresi i bambini rischiando di annegare”. Commenta Borrelli sui fatti della rissa di Posillipo a Monache. “Una violenza inaudita con un sottofondo inquietante di persone che incitano uno dei due a colpire sempre più forte tra le urla dei presenti e il terrore soprattutto dei più piccoli” prosegue. “Per loro è uno spettacolo normale e forse anche divertente per noi è tutto inaccettabile” conclude.

Ti consigliamo come approfondimento – Anziana sfrattata a Napoli da abusivi: “Hanno anche ristrutturato casa”. Le istituzioni?

Posillipo rissa spiaggia: l’accoltellamento di Marechiaro

Così come l’uomo della prima rissa è finito all’ospedale, anche quelli che, sulla spiaggia di Marechiaro, sempre a Posillipo, li avevano anticipati, se la sono vista brutta. Una rissa finita nel sangue a causa di accoltellamenti. Un altro episodio di violenza che Borrelli rammenda nel suo post. “Siamo alla deriva” afferma il consigliere regionale. “Due ragazzi accoltellati a Marechiaro per una lite per futili motivi”. Emilio Borrelli non la manda a dire ed il suo pensiero, su questo genere di situazioni è chiaro. “Viviamo tra cavernicoli che ti picchiano o aggrediscono per futili motivi”. Una situazione che di certo non giova a nessuno. Tanto ai napoletani quanto alle attività del posto. Soprattutto però non giova all’immagine della città, specialmente in vista della stagione turistica alle porte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × due =