Posti letto esauriti e personale medico stremato: De Luca scrive a Conte

0
639
pascale

Con il crescere dei contagi, cresce anche il tasso di occupazione dei posti letto per i malati Covid negli ospedali campani. L’Asl Napoli 2 è al limite. Arriva l’allarme anche dai medici del San Lorenzo di Castellammare di Stabia. Ai posti letto quasi esauriti si aggiungono i medici stremati. Proprio in queste ore il presidente della Giunta Regionale, Vincenzo De Luca, ha inviato una lettera aperta al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, per l’invio di personale medico. Ipotesi di interruzione di pubblico servizio nei pronto soccorso di notte.

Ti consigliamo di leggere anche – Covid-19: bando per 2.000 unità di personale sanitario e amministrativo

Ospedali dell’Asl Napoli 2 quasi saturi

Posti lettoNella prima ondata, gli ospedali della Regione Campania avevano toccato il picco d’occupazione il 29 marzo 2020 con 135 posti letto occupati. La Giunta Regionale ha poi approvato un piano per il potenziamento delle attività di ricovero in terapia intensiva. Per l’Ancicampania sono stati previsti 834 posti letto in tutto il territorio.

Nonostante questo arriva l’allarme dei medici dell’ospedale San Lorenzo di Castellammare di Stabia ormai saturo. Il direttore dell’Unità Operativa Complessa di Medicina e Chirurgia d’Urgenza e Accettazione, Pietro di Cicco, ha presentato una nota al direttore del presidio descrivendo una situazione critica. “Tutte le barelle, sedie e letti disponibili sono stati requisiti. Tutte le fonti di ossigeno, incluse 12 supplementari, sono utilizzate. Non siamo in grado di accogliere alcun paziente perché non possiamo garantire l’adeguata assistenza“.

L’Asl Napoli 2 non la vive meglio. I pronto soccorso degli ospedali di Acerra, Giugliano, Frattamaggiore e Pozzuoli in questi giorni sono pieni. I pazienti positivi al Covid intasano ogni spazio disponibile. Il 26 ottobre la centrale operativa regionale delle emergenze, il CORE, ha avvertito il 118 che i posti letto erano tutti occupati nella provincia di Napoli.

Ti consigliamo come approfondimento – Regione Campania: 15 milioni di euro per gli operatori dello spettacolo

Posti Letto esauriti e medici stremati: De Luca chiede a Conte più personale

Posti LettoLe ricordo che avevamo chiesto l’invio immediato da parte della Protezione Civile di 600 medici e 800 infermieri. Ad oggi sono arrivati solo 22 medici e 81 infermieri“. Questa la motivazione principale della missiva di poche ore fa al Presidente del Consiglio da Vincenzo De Luca. Il Presidente della Giunta Campana sottolinea la drammatica situazione della mancanza di personale e mesi di “sottovalutazioni“.

Nei prossimi giorni verificheremo rigorosamente e puntigliosamente il rispetto degli impegni assunti dal Governo in relazione ai comparti economici colpiti dal Dpcm.” De Luca conclude la lettera (che potete trovare per intero qui) convocando una riunione tra Governo e Regione per la messa a punto di un piano di sostegno socio economico.

Ti consigliamo come approfondimento – “Lockdown necessario per Napoli e Milano”

Infine l’Unità di Crisi ha inviato una nota ai presidi, dopo diverse segnalazioni, evidenziando come la chiusura dei pronto soccorso possa configurarsi in ipotesi di interruzione di pubblico servizio e costituisca solo una misura straordinaria ed eccezionale da mettere in pratica. “L’attuale quadro pandemico richiede massima attenzione nel garantire livelli essenziali di assistenza“. Nella nota si chiede anche di verificare la fondatezza delle circostanze che hanno determinato la chiusura e, laddove si rilevassero comportamenti difformi, procedere con azioni disciplinari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here