Premio Oscar più inclusivo: arrivano nuove regole per assegnare i premi

0
221
premio oscar

Il premio Oscar, a partire dal 2024, subirà delle variazioni nell’assegnazione. Lo ha deciso l’Academy (abbreviazione per Academy of Motion Picture Arts and Sciences) l’organizzazione che ogni anno assegna il prestigioso riconoscimento. La motivazione è riconducibile alla messa in atto di norme più inclusive. L’Oscar per il “miglior film” sarà assegnato alla pellicola che avrà rispettato dei requisiti specifici nella trama, nella produzione, nella promozione e nel cast. La parola d’ordine è “inclusività”, specialmente nei confronti di minoranze e di categorie spesso vittime di razzismo, violenza e denigrazione.

Ti consigliamo come approfondimento – Armine Harutyunyan: la modella Gucci vittima di body shaming

Ecco i criteri d’inclusione per l’assegnazione del premio Oscar

Premio OscarLe nuove regole dettate per l’assegnazione del Premio Oscar riguardano soltanto il premio come “miglior film”. Per quanto riguarda i criteri inclusivi, è importante fare una suddivisione:

  • Il 1° criterio appartiene alla trama. Qui si prevede che un film abbia almeno un attore principale incluso in un gruppo etnico sottorappresentato; in alternativa, il 30% dei personaggi secondari deve appartenere a gruppi etnici sottorappresentati, o essere donna, o avere disabilità o appartenere al gruppo LGBTQ+. La percentuale deve essere raggiunta, però, tramite due categorie sopraelencate. L’ultima possibilità è quella di incentrare l’intera trama del film su una di queste categorie;
  • Il 2° criterio tocca la produzione del film. È obbligatorio che nei ruoli di dirigenza, ma anche in quelli di troupe, vi siano persone appartenenti ai gruppi sottorappresentati;
  • Il 3° criterio appartiene alla parte degli stage e dell’apprendistato retribuito. Anche qui dovrà essere cospicua la presenza di gruppi sottorappresentati;
  • Il 4° criterio appartiene al marketing, alla pubblicità e alla distribuzione. Dovranno essere inserite figure appartenenti a gruppi sottorappresentati.

Ecco il post sulla pagina Facebook ufficiale dell’Academy:

Change starts now. We've announced new representation and inclusion standards for Best Picture eligibility, beginning…

Gepostet von The Academy am Dienstag, 8. September 2020

Ti consigliamo come approfondimento – Picentia Short Film Festival: presentata la quarta edizione

Premio Oscar: sinonimo di inclusività (?)

Premio OscarLa decisione presa dall’Academy ha suscitato le più disparate reazioni. In prima istanza, viene da pensare che il tutto sia scaturito dall’ossessione del “politically correct”, per guadagnare punti agli occhi di un mondo in continua trasformazione. In tal caso verrebbe da chiedersi se il premio Oscar sia la reale celebrazione della diversità e dell’inclusione.

D’altra parte, invece, si pensa che queste modifiche diano un semplice tocco in più a una direzione ormai già presa. Kyle Buchanan, giornalista che si occupa di Oscar per il New York Times, ha espresso bene il proprio pensiero a riguardo. In un tweet ha sottolineato che tra i film degli ultimi anni “quasi tutti rispetterebbero anche i nuovi criteri di inclusione”. Ne deriva che il premio Oscar sia già specchio di eguaglianza e diversificazione, al di là delle nuove norme.

Ti consigliamo come approfondimento – Film a spasso per la città: il furgone-cinema a prova di distanza sociale

Il premio Oscar tra due fuochi: supremazia VS efficienza

Il dibattito che fa pressing intorno al premio Oscar vede due contendenti principali. Da una parte è ancora ricorrente la situazione in cui i gruppi di produzione sono formati da maschi bianchi ed etero. Di pari passo, invece, ci si chiede se il dover a tutti i costi includere altre persone possa compromettere l’efficienza e la qualità del lavoro.

La soluzione potrebbe essere più semplice di quanto si crede. Bisogna includere ogni persona competente, al di là dell’orientamento sessuale, oltre il colore della pelle e oltre ogni cultura. Quindi ogni scelta dovrebbe essere conforme semplicemente alle competenze di standard richieste.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here