Sergio Mattarella parla con i vertici Casagit: “Presidente della Repubblica non è un sovrano”

0
205
mattarella
Sergio Mattarella Presidente della Repubblica Italiana Dal sito ufficiale del Quirinale

Presidente Mattarella: “Libertà di stampa elemento fondamentale in democrazia”. Nell’incontro con Casagit il Presidente della Repubblica rimarca questo semplice ma fondamentale concetto. Sottolinea anche il rispetto dovuto alla Costituzione e il rispetto tra i vari poteri che costituiscono lo Stato.

Ti consigliamo come approfondimento- Mattarella: violenza sulle donne è barbarie sociale ma Meloni difende Gianbruno

Presidente Mattarella incontra vertici Casagit

Volontariato, Tragedia funivia Stresa, Presidente Mattarella
Dalla Pagina ufficiale Facebook del Presidente Sergio Mattarella

Presidente Mattarella incontra i vertici della cassa di assistenza sanitaria dei giornalisti (Casagit). Puntualizza il ruolo del Presidente della Repubblica nell’iter parlamentare di un testo. “Il Presidente della Repubblica non firma le leggi. Ne firma la promulgazione. E’ cosa ben diversa”. Ed è questo un passaggio fondamentale del suo intervento. Con le sue parole Mattarella sottolinea il ruolo di garanzia costituzionale che esercita il Presidente della Repubblica nell’iter legislativo. Poi pone l’attenzione sul fatto che spesso viene chiamato in causa per via di alcune leggi approvate dal Parlamento. “Il Presidente della Repubblica ha firmato quella legge quindi l’ha condivisa” porta ad esempio Mattarella. “Il Presidente della Repubblica attesta che le Camere hanno entrambe approvato una nuova legge. Se andasse al di là di questo limite e dicesse: “non promulgo questa legge perché c’è forse qualche dubbio di costituzionalità” si arrogherebbe indebitamente il compito che è rimesso alla Corte Costituzionale”.

Ti consigliamo come approfondimento- Mattarella scioglie le Camere: “Assenza di prospettive per maggioranza”. Si va al voto

“Il Presidente della Repubblica non è un sovrano”

Na, Presidente MattarellaPresidente Mattarella si discosta dall’idea che un Presidente della Repubblica promulgando una legge ne condivida le finalità. “Qualche volta ho come l’impressione che qualcuno pensi ancora allo Statuto Albertino”. Nello Statuto Albertino quando le Camere approvavano una legge avevano bisogno del consenso del Re. “Fortunatamente non è più così. Il Presidente della Repubblica non è un sovrano”. Mattarella rimarca come i rapporti tra i poteri dello Stato siano incastrati in un disegno armonioso. “Sarebbe grave se uno di questi poteri pretendesse di attribuirsi compiti che la Costituzione assegna ad altri poteri dello Stato. Questa è una indicazione di democrazia”. Mattarella si sofferma anche sui compiti che deve svolgere il Presidente della Repubblica. Fondamentale rispettare e far rispettare da tutti quanto previsto e scritto nella Costituzione.

Ti consigliamo come approfondimento- Napoli, Mattarella visita il Bosco di Capodimonte: ci sarà un restyling e pista ciclabile

“Libertà di stampa è fondamentale per la democrazia”

Presidente MattarellaUn altro passaggio interessante del discorso tenuto è quello incentrato sulla libertà di stampa. Per il Presidente tale libertà è fondamentale per la democrazia. Anche per questo è tutelata dalla nostra Costituzione. In merito ai giornalisti parla di un’assunzione di responsabilità nello svolgere questo delicato mestiere. I giornalisti, spiega il Presidente, sono chiamati ad esercitare “la lealtà, l’indipendenza dell’informazione, la libertà critica nel rispetto della personalità altrui e nel rispetto dei fatti”.