Caserta, Carabinieri arrestano prete per abusi e prostituzione minorile

0
323
prete arrestato abusi

Prete arrestato abusi su minori – è successo in Campania, più precisamente in provincia di Caserta. Il nome del molestatore è Gianfranco Roncone, sacerdote presso una chiesa locale. Ora è agli arresti domiciliari, accolti dal GIP. L’accaduto è risalente a qualche giorno fa, tuttavia la notizia è stata diffusa solo nelle ultime ore.

Ti consigliamo come approfondimento – Campania zona arancione? Attesa per il monitoraggio ISS di domani

Prete arrestato abusi ai danni di minori: la sospensione della carica e l’arresto

prete arrestato abusiDon Gianfranco Roncone, originario di Sparanise, è parroco presso la chiesa di Presenzano, nel casertano. Tuttavia, il giorno della Vigilia dello scorso Natale, la curia di cui fa parte sospende il suo incarico sacerdotale. A negargli lo svolgimento del suo lavoro sacro è stato il Vescovo Giacomo Cirulli, rendendolo poi noto sul sito della diocesi. I Carabinieri di Capua, infatti, hanno aperto un’indagine su di lui; il sospetto è quello della prostituzione minorile. Andando avanti con le indagini, sono emersi due episodi di violenza sessuale, anche questi ai danni dei più piccoli. Durante gli interrogatori, il don ha più volte negato di aver compiuto atti del genere. Nonostante ciò, la Procura di Napoli ha fatto richiesta per gli arresti domiciliari, e il GIP (Giudice per le Indagini Preliminari) ha acconsentito. I legali dell’incriminato, l’avvocato Dario Mancino e l’avvocato Renato Iappelli, dichiarano che la vicenda sarà risolta presso la magistratura. La difesa, inoltre, fa un appello al Tribunale del Riesame: la revoca degli arresti domiciliari.

Ti consigliamo come approfondimento – Mano di Dio: l’invenzione degli infermieri per confortare i pazienti Covid

Prete arrestato abusi: una triste realtà

prete arrestato abusi
Locandina del film “Grazie a Dio”, fonte: ansa.it

Questo appena narrato non è l’unico evento di questo calibro ad accadere. In tutto il mondo, la pedofilia con protagonisti personaggi del mondo ecclesiastico è una realtà non ancora abbattuta. Tante sono state le volte in cui si è parlato di stupri e violenze nei confronti dei più piccoli tra le mura di un luogo sacro. Basti pensare a Bernard Preynat, ex prete appartenente alla diocesi di Lione, in Francia. Era stato accusato di violenza sessuale su minorenni, una deplorevole pratica durata per decenni fino all’inizio degli anni ‘90. Una storia tristemente famosa che ha ispirato anche un film, Grazie a Dio, di François Ozon.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici + 16 =