Caro carburanti, arriva la decisione della Procura: aperta indagine sull’aumento dei prezzi!

0
325
Procura apre indagine rincaro carburanti

Procura apre indagine rincaro carburanti. È notizia di oggi che la Procura di Roma ha aperto un’indagine sull’aumento dei prezzi di gas, energia elettrica e carburanti. La Procura specifica che è un’indagine “volta a verificare le ragioni di tale aumento e individuare eventuali responsabili”. Gli accertamenti richiesti verranno svolti dai militari della Guardia di Finanza.

Il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, infine, ha definito il caro carburante come una truffa colossale. Il ministro lo ha detto durante l’intervista rilasciata a SkyTg24.

Ti suggeriamo come approfondimento – Sciopero camionisti bocciato da Commissione, ma tir bloccano lo stesso l’A1 a Caserta

Procura apre indagine rincaro carburanti: aperto procedimento contro ignoti

Procura apre indagine rincaro carburantiLa Procura di Roma si è mossa e lo ha fatto aprendo un’indagine sull’aumento – impennata – dei prezzi di gas, energia elettrica e carburanti. Il procedimento è però nelle sue battute iniziali, quindi è contro ignoti, non risultano essere indagate delle persone e non è stata ancora formulata alcuna ipotesi di reato.
La Procura, come si è detto, riferisce che l’indagine è “volta a verificare le ragioni” che hanno portato a questo vertiginoso aumento ed è anche volto ad individuare eventuali responsabili.

Come è risaputo, nelle ultime settimane i prezzi di gas, energia elettrica e carburanti sono aumentati considerevolmente, causando non pochi disagi ai cittadini italiani. Si pensi che il prezzo della benzina e del gasolio risultano essere in crescita. Il prezzo della benzina verde, secondo la media nazionale, è di 2,214 euro/litro; quello del diesel, invece, è di 2,218 euro/litro.

Ti suggeriamo come approfondimento – Sciopero camionisti, supermercati a rischio: “Presto gli scaffali saranno vuoti”!

Ministro della Transizione Ecologica: “Aumento carburante è truffa colossale”

Germania benzinaio ucciso, aumento prezzo benzina, russia default,, Procura apre indagine rincaro carburantiL’aumento dei prezzi del carburante è stato al centro dell’intervista fatta dal ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, a SkyTg24. Il ministro non ha utilizzato mezzi termini e li ha definito come “una truffa colossale”.
Non esiste una motivazione tecnica per cui questi carburanti siano così costosi” ha detto Cingolani. “Il mercato ha alzato i prezzi in maniera irragionevole e lo stanno pagando le nostre imprese. I prezzi dell’energia stanno crescendo in maniera assolutamente scollegata dalla realtà dei fatti. Siamo in presenza di una colossale truffa che viene dal nervosismo del mercato ed è fatta a spese delle imprese e dei cittadini“.

Il ministro della Transizione Ecologica ha poi proposto una soluzione per mettere un freno a questa speculazione. Soluzione che, secondo il Ministro Roberto Cingolani, consisterebbe nel mettere un tetto massimo ai prezzi, di modo che le aziende fornitrici dei carburanti non possano decidere autonomamente di andare oltre la soglia stabilita.

Ti suggeriamo come approfondimento – Sciopero camionisti, da lunedì si fermano i tir: “Impossibile continuare con questi costi”

Sciopero dei camionisti

prezzi benzina napoli; Sciopero camionisti contro aumento benzina, Procura apre indagine rincaro carburantiProcura apre indagine rincaro carburanti. Caro carburante che nella giornata di oggi ha provocato anche lo protesta degli autotrasportatori. Protesta che è avvenuta nonostante la bocciatura della Commissione di Garanzia.
Nel tratto di Caserta, infatti, diversi tir hanno bloccato la strada causando non pochi disagi. La protesta dei camionisti è stata documentata con diversi video che sono tutt’ora visibili sul social.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

6 + tre =