Blocco licenziamenti, Orlando: “Si va verso la proroga, ma sarà selettivo”

“Evitiamo di trattare situazioni diverse con strumenti uguali”

0
190
Proroga blocco licenziamenti
Dal profilo Facebook ufficiale di Andrea Orlando

Proroga blocco licenziamenti: dal 31 marzo 2020, il divieto verrà prolungato ulteriormente. Lo ha dichiarato il Ministro del Lavoro, Andrea Orlando, durante l’audizione in Senato. Il nuovo blocco, rispetto a quello precedente, non sarà uguale per tutti ma assumerà un criterio selettivo. Nel piano del dicastero, vi sono anche la cassa integrazione e la vaccinazione sul luogo di lavoro. “L’emergenza prosegue. Non possiamo abbandonare gli interventi straordinari”, ha dichiarato Orlando.

Ti consigliamo come approfondimento – Prorogata cassa Covid gratuita e blocco licenziamenti nel decreto Sostegno

Proroga blocco licenziamenti: il criterio della selettività

Proroga blocco licenziamentiProroga blocco licenziamenti – Il Ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha esposto il piano di ripresa del suo dicastero durante l’audizione al Senato. “Andiamo nella direzione di una proroga del blocco licenziamenti”, ha affermato nell’aula. Tuttavia, “per i lavoratori che dispongono di strumenti ordinari, sarà legata ad un termine che sarà definitivo. Per coloro non coperti da strumenti ordinari, sarà legata ad un termine che sarà definitivo”.

Quindi, le imprese in possesso di ammortizzatori sociali ordinari, come la cassa integrazione ordinaria, avranno un termine definitivo. Le imprese più piccole che, invece, ricevono la cassa in deroga, avranno una proroga più lunga. Il loro prolungamento continuerà fino a quando non avranno un aggancio con le politiche attive. In questo modo, i disoccupati potranno riqualificarsi e ricollocarsi.

La crisi prosegue e non contente di abbandonare gli aiuti”, ha rivelato Orlando in Senato. Il Ministro ha sottolineato l’importanza di tutti gli strumenti messi a disposizione dei cittadini in questo momento delicato. È per questo motivo che, ha aggiunto, “hanno ancora bisogno di manutenzione e adattamento”.

Ti consigliamo come approfondimento – Pasqua blindata: il nuovo Dpcm sarà sostituito da un Decreto Legge a tutti gli effetti

Proroga blocco licenziamenti: presto vaccinazioni a lavoro

Proroga blocco licenziamentiProroga blocco licenziamenti – Durante il discorso alla camera del Senato, Andrea Orlando ha affrontato anche la questione della campagna vaccinale. “Abbiamo predisposto un’ intesa con le organizzazioni sindacali e imprenditoriali, che utilizzi anche i medici aziendali nella somministrazione dei vaccini”. Le aziende si preparano, quindi, a vaccinare i propri dipendenti sul posto di lavoro, nei tempi e nei modi che verranno proposti. “C’è già un gruppo tecnico che sta lavorando per la predisposizione dei protocolli”, ha dichiarato il Ministro.

Ti consigliamo come approfondimento – Autocertificazione zona rossa: tutto ciò che occorre sapere

Proroga blocco licenziamenti: il gender gap

Proroga blocco licenziamentiProroga blocco licenziamenti – Orlando ha rimarcato l’enorme gender gap che ancora persiste a discapito delle donne. “Nel 2020 sono andati crescendo anche i differenziali di genere, annullando i progressi registrati nei tre anni precedenti. Sono accresciute le difficoltà di conciliazione dei carichi familiari con quelli di lavoro. Le donne sono state doppiamente discriminate nel mondo del lavoro; sia per quanto riguarda la domanda sia per l’offerta”, ha sentenziato. Per questo motivo, il Ministero del Lavoro si prepara a “rendere effettivo il cambiamento. Innovando gli strumenti, migliorando gli interventi, rafforzando la dimensione territoriale e sostenendo le situazioni di maggiore difficoltà”, ha concluso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro + 15 =