Scoperta proteina spia che predice il tumore sette anni prima che si manifesti

0
141
Giusy Nocera Inferiore,

Proteina prevede tumore sette anni prima che si manifesti. La scoperta è di alcuni ricercatori britannici. Basterà una goccia di sangue per rilevare un tumore anni prima che si manifesti. Due studi avrebbero permesso di scoprire la correlazione tra alcune proteine e l’insorgenza dei tumori.

Ti consigliamo come approfondimento – J&J pronta a pagare 6,000 miliardi di dollari per far porre fine alla presunta correlazione tra talco e cancro ovarico

Proteina prevede tumore anni prima che insorga: la scoperta dei ricercatori britannici

tumore, ricerca medica, Proteina prevede tumoreProteina prevede tumore. Alcuni ricercatori britannici hanno scoperto che esistono delle proteine in grado di segnalare il cancro anni prima della diagnosi. Queste proteine aiuterebbero a identificare l’insorgere della malattia nelle primissime fasi aiutando di fatto la prevenzione. Si tratta di proteine plasmatiche, cioè la componente liquida del sangue e sarebbero coinvolte nello sviluppo del cancro. Potrebbero essere quindi utilizzate in nuovi test per scovare in anticipo i tumori e contrastandole si potrebbe riuscire anche a prevenire la malattia. La scoperta è stata resa pubblica in due diversi articoli pubblicati sulla rivista Nature Communications. I ricercatori avrebbero studiato oltre 44 mila campioni di sangue compresi quelli di 4.900 persone che in seguito hanno ricevuto una diagnosi di cancro. “Prevenire il cancro significa prestare attenzione ai primi segnali della malattia. Ciò significa la ricerca intensa e scrupolosa dei segnali molecolari” afferma un portavoce dell’ente britannico che ha finanziato gli studi.

Ti consigliamo come approfondimento – Allarme cancro: tumori in crescita dell’80% tra chi ha meno di 50 anni

Le proteine nel sangue che segnalano i tumori: ben due studi a supporto della scoperta

Proteina prevede tumoreAlcune proteine, conosciute come markers tumorali, sono presenti nel sangue e già note. Molte altre non sono ancora state identificate. In quest’ambito di ricerca si inserisce il lavoro degli scienziati della Cancer Epidemiology di Oxford che sono riusciti a misurare migliaia di proteine molte delle quali mai valutate per la loro correlazione coi tumori. Tra le proteine studiate ne sono state identificate ben 618 associate a 19 tipi di cancro diversi. Tra queste 107 erano presenti in campioni raccolti più di 7 anni prima che quelle persone ricevessero una diagnosi di tumore maligno. Questi studi hanno permesso di ottenere informazioni preziose su come queste proteine possano influire sullo sviluppo di un tumore. “Ora dovremo studiarle in modo approfondito per capire quali potrebbero essere usate in modo affidabile per la prevenzione” ha affermato la dottoressa Karen Papier autrice principale del primo dei due studi in merito.

Ti consigliamo come approfondimento – Consiglio shock dell’OMS: “L’aspartame può causare il cancro nell’uomo!”

Il secondo studio sulle proteine

Papà dona polmone, Urbino incidente donna incinta, Pompei cardiologo molesta pazienti, Padova Tablet esplode, Milano vigili Ferrari, ponza pronto soccorso, vaiolo scimmie barletta, bari chirurgo infarto, neonato 370 grammi,manichetti lockdown no vax, Proteina prevede tumoreIl secondo verte proprio sulla possibilità di renderle “bersagli terapeutici” per prevenire il cancro. I ricercatori coordinati dal dottor Karl Smith-Byrne hanno esaminato i dati di oltre 300mila casi di cancro. Hanno scoperto quali proteine del sangue sono coinvolte nello sviluppo della malattia e poterebbero quindi essere bersaglio di nuovi trattamenti terapeutici. Da questa indagine sono state identificate 40 proteine che influenzano il rischio di sviluppare 9 diversi tipi di cancro