Come pulire un monitor

0
226

In questo post ti parleremo di come pulire un monitor in maniera efficace. Ma non basterà un panno un po’ umido con l’aggiunta di un po’ di sapone? Forse ti stai facendo questa domanda ma, non ti preoccupare, come te sono in molti a chiedersi quale sia il modo migliore per pulire il monitor di PC e TV senza rovinarlo.

Infatti, oltre agli hacker, uno dei nemici peggiori che potrebbero compromettere la salute del PC, sono proprio lo sporco e la polvere. Pulire intervenendo non in maniera efficace può causare danni ancora peggiori. E che dire degli schermi televisivi…che guaio sarebbe graffiarli irreparabilmente!

Quindi, quali sono i prodotti migliori da poter utilizzare per la pulizia dei monitor e come usarli? Quali prodotti chimici invece sono assolutamente da evitare? Prosegui con la lettura e scoprirai la risposta a queste domande.

Pulizia del monitor: come eseguirla

Per pulire uno schermo e rimuovere la polvere bisogna assolutamente evitare di usare la carta o panni di stoffa ruvida. Questi solitamente graffiano la superficie o lasciano dei fastidiosi pelucchi.

Un panno morbido in microfibra è l’ideale per evitare questi problemi. Come dev’essere usato?

Bisogna semplicemente strofinarlo con dei movimenti circolari sullo schermo ma senza fare troppa pressione, cosa che potrebbe creare dei danni soprattutto se il monitor è LCD. Se lo schermo è particolarmente sporco, probabilmente avrai bisogno di inumidire il panno più volte e di strizzarlo bene.

Bene, avrai capito quale tipo di panno dovresti usare e come farlo. Ma a questo punto ti starai chiedendo con quale tipo di prodotto usarlo per avere un risultato perfetto. Scopriamolo insieme.

Come pulire monitor: i prodotti da evitare

Su questo argomento vogliamo essere molto chiari e indicarti subito i prodotti frutto del fai da te che sono assolutamente da bandire. Sapevi che c’è che ha provato a pulire i monitor di pc e televisore con un panno imbevuto in acqua e alcool o ammoniaca? Altri addirittura con l’acetone. I risultati sono stati disastrosi in quanto gli schermi si sono rovinati, con un conseguente danno economico notevole. Questi sono prodotti assolutamente da bandire per questo tipo di pulizia.

L’unica soluzione che si presta all’improvvisazione, soprattutto in casa, quando forse abbiamo finito dei prodotti specifici, è quella composta da acqua e ammoniaca in parti uguali. Assolutamente da evitare anche prodotti chimici aggressivi, sapone e detersivo per piatti.

Prodotti per la pulizia dei monitor

Oltre alla scelta del panno migliore, anche il tipo di detergente da utilizzare è di fondamentale importanza. Ormai esistono tanti prodotti per la pulizia dei monitor in commercio che ti permettono con qualche semplice goccia di ottenere risultati sorprendenti. Sono appositamente studiati per rimuovere qualsiasi macchia, anche di grasso, senza danneggiare gli schermi.

In base alle tue esigenze, potrai scegliere tra diversi marchi, dimensioni del prodotto e prezzi. Quindi, l’acquisto di un detergente specifico è quello che ci sentiamo di consigliarti. Ma come usarlo? Ecco qualche semplice consiglio:

  • non spruzzare mai il prodotto direttamente sullo schermo ma sul panno in microfibra o in acqua, a seconda delle indicazioni della casa produttrice del prodotto;
  • dopo aver bagnato il panno assicurati che non sia troppo imbevuto strizzandolo bene fino a che sia umido;
  • prima di passare panno e prodotto spegni e scollega il PC e attendi che sia ben asciutto prima di ricollegare il monitor alla corrente.

Un ultimo suggerimento per quanto riguarda i PC portatili: terminata la pulizia del monitor, potresti lasciare un panno in microfibra tra la tastiera e lo schermo per mantenerlo pulito più lungo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette + otto =