Pulizia monitor: quattro semplici mosse per uno schermo perfetto

0
141
pulizia monitor

Hai spento il pc e un riflesso di luce sulla superficie ha evidenziato tracce di polvere e fastidiose impronte sullo schermo? Hai bisogno di sapere come effettuare una perfetta pulizia monitor per eliminare lo sporco? Il tutto in modo semplice e veloce, e soprattutto senza far danni? Per cominciare, devi sapere che lo schermo del pc non è assolutamente come una qualsiasi altra superficie di vetro. Lo schermo necessita di un trattamento delicato e specifico, quindi bisogna utilizzare i prodotti giusti per la pulizia dei monitor e per la pulizia dei dispositivi elettronici. Di seguito ti svelerò tutti i consigli utili per uno schermo splendente e ben pulito!

Pulizia monitor, prima mossa: spegnere il pc

ios 14 cellulare smartphone internet pubblicità moleste, whatsapp consigli polizia postale pulizia monitorPuò sembrare banale, ma innanzitutto è importante tenere a mente che per la pulizia monitor è necessario togliere l’alimentazione al pc e spegnerlo. Questo per due motivi: il primo è per una questione di sicurezza, difatti tutti gli apparecchi elettronici andrebbero spenti durante la pulizia; il secondo è perché a schermo spento eventuali aloni e tracce di polvere sono sicuramente più visibili. Inoltre, bisogna scollegare il pc anche da tutti gli altri device elettronici eventualmente collegati (mouse, tastiera, hard disk e altri). Se il dispositivo da pulire è un laptop è consigliabile – se possibile – estrarre la batteria per evitare che si danneggi.

Due mosse fondamentali: cosa utilizzare?

pulizia monitorPer la corretta pulizia monitor è opportuno utilizzare un panno in microfibra, come quelli che si usano in genere per pulire gli occhiali. Essendo composto da fibre elastiche, è molto delicato e applicandolo non rischierai di graffiare lo schermo del monitor. Inoltre, il panno in microfibra non rilascia pelucchi sulla superficie, per la sua alta capacità di trattenere lo sporco. In alternativa, può essere utilizzato anche un panno in pelle di daino o in pelle di camoscio. Entrambi i materiali sono abbastanza adatti per lo schermo del fisso o del portatile.

Per il tipo di detergente invece, è consigliabile utilizzare soluzioni adeguate e specifiche per il monitor. Ricorda di non spruzzare il liquido direttamente sullo schermo, ma sul panno scelto per la pulizia!

Quarta mossa: come pulire?

pulizia monitorDopo aver applicato il detergente sul panno in microfibra, l’ultimo passaggio è quello di passarlo delicatamente sullo schermo del display. Basterà effettuare dei movimenti circolari, insistendo leggermente sulle zone più sporche. Il tocco dev’essere leggero, non devi applicare una pressione eccessiva! Difatti i monitor, soprattutto quelli di tipo LCD – che compongono la maggior parte dei pc odierni – sono molto delicati e un’eccessiva forza per rimuovere lo sporco potrebbe danneggiarli. Il discorso cambia se si sta pulendo un monitor di tipo CRT, che anche se più datato è sicuramente più resistente degli schermi di ultima generazione. Successivamente, asciuga il monitor utilizzando il lato non umido del panno stesso.

Inoltre, per prolungare la pulizia monitor del tuo laptop ed evitare lo spiacevole effetto delle “macchie da tasti” sullo schermo, ti consiglio di utilizzare un ulteriore panno in microfibra – asciutto – e di stenderlo sulla tastiera prima di chiudere il coperchio del pc.

Allora, sei pronto per mettere in pratica tutti i consigli? Non dovrai far altro che acquistare i prodotti migliori per una pulizia ancora più accurata. Dimenticherai quei fastidiosi residui di sporco sul tuo monitor!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti + cinque =