Qatar-Parlamento Europeo, è scandalo corruzione: trovati 600mila € a casa della Vicepresidente

0
1324
Qatar Unione Europea scandalo

Qatar Unione Europea scandalo, trovati “sacchi di banconote”, è Qatar Gate! Le indagini portate avanti dalla polizia belga. Stando a quanto emerge il Qatar avrebbe pagato con denaro e regali alcuni membri del Parlamento Europeo. L’obbiettivo era quello di ottenere un trattamento politico favorevole, anche dal punto di vista economico. Tra gli indagati risulterebbero la vicepresidente dell’Eurocamera Eva Kaili e l’ex eurodeputato di Articolo 1 Antonio Panzieri. Dalle perquisizioni sono stati sequestrati 600mila euro.

Ti consigliamo come approfondimento – Renzi e Boschi accusati di finanziamento illecito e corruzione: il caso Open

Qatar Unione Europea scandalo: dalla corruzione ai favoritismi

Qatar Unione Europea scandalo, no deal hard brexit europaL’indagine portata avanti dalla polizia belga crea un vero e proprio scandalo. Stando a quanto emerge il Qatar avrebbe corrotto alcuni membri del Parlamento Europeo. Il tutto in cambio di favori politici ed economici. Dalle perquisizioni sono stati al momento sequestrati 600mila euro. Rientrano nella indagini, della magistratura, di Bruxelles, iniziate a luglio, vari esponenti politici. Tra questi Antonio Panzieri di Articolo 1 (prima del PD) e Luca Visentini, della confederazione internazionale dei sindacati. Riguardo a Panzieri, quest’ultimo, appena emersa la notizia, è stato espulso da Articolo 1.

Ti consigliamo come approfondimento – Al Consiglio di Stato sentenze pilotate, condannato il magistrato a 11 anni per corruzione in atti giudiziari

Qatar Unione Europea scandalo: documenti, indagini e perquisizioni

Qatar Unione Europea scandalo,Stando a quanto emerge dall’inchiesta portata avanti dalla procura di Bruxelles. “Sono state versate ingenti somme di denaro e offerti regali di grande entità”. Destinati: “A terzi che ricoprono posizioni politiche o strategiche di rilievo”. Tutti interni all’istituzione europea. All’interno dei documenti si cita la “presunta innocenza” degli indagati. Così come però si afferma che si procede per “corruzione di funzionari degli organi della Comunità europea e di Stati esteri“. Per le accuse anche di: “Riciclaggio e associazione per delinquere“. Stando ai soldi fino ad ora rinvenuti, questi ammonterebbero a 600mila euro nelle 16 perquisizioni effettuate.

Ti consigliamo come approfondimento – Scarcerazioni facili, è scontro Bonafede – Di Matteo: la giustizia si piega ai mafiosi?

Qatar Unione Europea scandalo: dalla vicepresidente agli altri indagati

Qatar Unione Europea scandalo, consiglio di stato, processo ciro grilloL’ingente somma di denaro, che supera il mezzo milione, sarebbe stata rinvenuta a casa di un soggetto in particolare. Ovvero la vicepresidentessa dell’Europarlamento, Eva Kaili. Quest’ultima attualmente si trova in stato di arresto. Il suo partito l’ha espulsa, così come è stata sospesa sia dal PSE che dalla carica di vicepresidente per Parlamento europeo. Guardando in casa nostra ci sono altri nomi oltre a quelli di Panzeri e Visentini. Sembrerebbero coinvolti anche Niccolò Figà-Talamanca e Francesco Giorgi. Quest’ultimo compagno di Kaili e assistente di Andrea Cozzolino, europarlamentare del PD.