Quartieri Jazz: la band napoletana incanta Palazzo Venezia

0
149
Quartieri Jazz

NAPOLI – Avere come palcoscenico un monumento architettonico quale Palazzo Venezia è prerogativa solo di chi sa proporre una qualità estrema. Ed è il caso dei Quartieri Jazz, la band di Mario Romano che dal 2007 difende la città attraverso l’arte e la cultura
raccontando la musica del mare. (Leggi anche – Pianists From The World: Palazzo Venezia celebra i talenti del pianoforte)

Quartieri JazzQuartieri Jazz protagonisti tra musica e arte al Palazzo Venezia

La Casina Pompeiana di Palazzo Venezia il 18 maggio ha ospitato i Quartieri Jazz il cui concerto è stato il cuore di una serata che ha visto anche un aperitivo e una visita guidata alle bellezze di Palazzo Venezia. Nella parte introduttiva della serata è stato esposto il genere, ovvero l’incontro del Jazz con la tradizione partenopea, note che si uniscono, e che danno vita a un risultato unico. Il gruppo vede come figura principale e promotore del progetto artistico il chitarrista Mario Romano. Il concerto a Palazzo Venezia è stato anche, per i Quartieri Jazz, l’occasione di mostrare al pubblico la loro ultima fatica, l’album “Le quattro giornate di Napoli”.

Leggi anche – Palazzo Baronale: una perla nella polvere al centro della città

Quartieri Jazz: connubio tra musica jazz e tradizione popolare Quartieri Jazznapoletana in onore dell’arte

Palazzo Venezia è stato il luogo ideale per cristallizzare ed esaltare tale fusione musicale alle orecchie di un pubblico vivace. Il sound della serata è riuscito a unire il pubblico con le bellezze artistiche di Napoli. Infatti, dopo le sonorità assai ricercate si passa a una incantevole visita guidata. La stimolazione, iniziata dal palato, proseguita attraverso l’udito, fa estasiare anche la vista.
Magnifico infatti il giardino pensile che il palazzo Venezia offre ai suoi visitatori. Il luogo fa da sfondo perfetto a numerose attività e progetti ancora da esplorare.

Per informazioni, ecco il sito: http://www.palazzovenezianapoli.com/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here