Morte Luana D’Orazio, boom di solidarietà per il figlio: raccolti 200mila euro

0
399
incidente fabbrica montemurlo
Luana D'Orazio, dalla pagina Facebook di PierPaolo Bombardieri

Raccolta fondi figlio Luana – Si sta per concludere la raccolta per il piccolo che ha perso la giovane mamma 22enne in un incidente su lavoro. Più di 200mila euro sono stati ricavati grazie all’annuncio del comitato “Montemurlo solidale”, fatto a poche ore dal tragico evento.

Ti consigliamo come approfondimento – Tragica morte sul lavoro: 22enne uccisa da macchina. Lascia il figlio piccolo

Raccolta fondi figlio Luana: grande solidarietà per la famiglia

Raccolta fondi figlio Luana
Dal profilo Instagram di Luana d’Orazio

Raccolta fondi figlio Luana – Luana D’Orazio era una giovane mamma di 22 anni, lavoratrice seria presso una delle aziende tessili della provincia di Prato. Il 3 maggio 2021 ha perso la vita in un tragico incidente sul posto di lavoro. È rimasta schiacciata nell’orditoio con cui stava operando. La ragazza, morendo, ha lasciato la propria famiglia d’origine e un figlio di appena 5 anni. A poche ore dalla morte, Antonio Schillaci, presidente del Comitato Montemurlo Solidale, ha avviato un’importante raccolta fondi. Lo scopo di questa associazione è quello di confluire gli introiti al sostentamento del figlio e della famiglia di Luana. Il tempo per la donazione è quasi finito, ma la cifra ha già superato i 200mila euro. “La raccolta fondi è solo l’inizio di un percorso di impegno sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro. Luana ha ridato voce a tante vittime dimenticate. La sua morte deve impegnarci a rimettere al centro la lotta per il lavoro buono e sicuro”. Così ha commentato Simone Calamai, sindaco di Montemurlo, in provincia di Prato.

Ti consigliamo come approfondimento – Luana morta in fabbrica: figlio accudito dalle amiche. Partono le donazioni

Raccolta fondi figlio Luana: la vicinanza della titolare

Raccolta fondi figlio Luana
Luana D’Orazio, dalla pagina Facebook di PierPaolo Bombardieri

Raccolta fondi figlio Luana – In tema di vicinanza e supporto, si è espressa anche Luana Coppini, titolare dell’azienda tessile “Orditura Luana”. Al momento, la datrice è indagata dalla Procura di Prato. Luana Il reato è di omicidio colposo da violazione delle norme sulla sicurezza del lavoro. La donna si è subito messa a disposizione per la famiglia della vittima. Su Facebook è arrivato il suo messaggio di dolore per la vicenda e di solidarietà per la famiglia della vittima. “Il dramma che stiamo vivendo ci colpisce profondamente e di fronte a tutto questo è difficile trovare le parole. Ma voglio far sapere che intendo esprimere il mio dolore attraverso l’impegno per la famiglia di Luana ed il suo piccolo. Impegno che voglio tradurre in atti concreti da subito in ogni contesto e sede. Non mi sottrarrò ai miei doveri né al confronto nelle sedi appropriate. Anche per capire come possa essere avvenuto questo dramma”, ha scritto sul social network.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × due =