Per Malika, la ragazza cacciata di casa perchè gay, raccolti 80mila euro

0
981
raccolta fondi Malika mercedes

Raccolta fondi Malika. La giovane di Castelfiorentino, cacciata di casa perché omosessuale, ottiene 80 mila euro tramite una raccolta fondi. La somma verrà utilizzata per pagare le spese legali e per cercare una casa.

Ti consigliamo come approfondimento-Soldarietà per Malika, la cugina rilancia raccolta fondi: “Ora sono libera!”

Raccolta fondi Malika: ricavati 80 mila euro

Solidarietà MalikaIn una raccolta fondi lanciata su GoFundMe sono stati ricavati per Malika 80 mila euro di fondi per ottemperare alle spese legali. La giovane Malika di soli 22 anni ha raccontato la sua storia qualche giorno fa. Venne cacciata di casa dopo aver confessato di essere omosessuale e aveva sporto denuncia verso i genitori per maltrattamenti. La vicenda è giunta nell’ufficio di un avvocato, che ovviamente ha comportato delle spese legali. Tali spese dovevano essere pagate dalla giovane attraverso le sue sole forze, senza l’aiuto della famiglia. La giovane dopo la confessione fatta ai genitori è stata cacciata di casa e non le è stato permesso di ritornarvi. La raccolta fondi voluta dalla cugina era sta creata non solo per fronteggiare le spese legali, ma anche quelle dello psicologo e per cercare una casa. Il mondo dello spettacolo, della politica e dello sport hanno espresso piena solidarietà nei suoi confronti.

Ti consigliamo come approfondimento-Ragazza cacciata di casa perché lesbica. Madre: “Fai schifo, ti ammazzo”

Raccolta fondi Malika: progetti per il futuro

ragazza cacciata casa
Malika durante l’intervista a Fanpage

La giovane Malika, come confessato qualche giorno fa, pensa al futuro. Infatti, ha detto che nonostante le vicende durissime da affrontare in questo periodo, ha il sogno di diventare magistrato. Sostiene di avere un forte senso di giustizia e pertanto non vuole lasciare questo sogno nel cassetto. Malika desidera impegnarsi in futuro per giungere a questo obiettivo, anche se ora è dedita ad affrontare altro. Sulla sua storia sentimentale vige una tranquillità tale da permetterle di non sentirsi in colpa della scelta fatta. Anzi, racconta di essere molto felice con la compagna, di essere innamorata di lei e di non avere più paura del futuro. Quella paura che, come ha confessato, l’aveva spinta quasi al suicidio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × uno =