Ragazza picchiata e stuprata viene abbandonata in autostrada: arrestato 35enne

0
677
Duplice femminicidio

Ragazza picchiata e stuprata, è stata poi abbandonata in una piazzola dell’autostrada. Un uomo di 35 anni è stato incastrato dalle telecamere e arrestato. La giovane lo aveva conosciuto per caso a seguito di una festa in piazza, nella città di Rimini. Al termine dei festeggiamenti, l’uomo avrebbe dovuto accompagnarla in stazione. Invece, l’avrebbe prima condotta in un luogo appartato, dove avrebbe abusato di lei, e poi l’avrebbe abbandonata in autostrada. Il 35enne, arrestato lo scorso sabato, nega tutte le accuse.

Ti consigliamo come approfondimento – Bacoli, denunciati i due che facevano sesso in strada: presente un bimbo di 3 anni

Ragazza picchiata e stuprata: i due si sono conosciuti dopo una festa a Rimini

Ragazza picchiata e stuprataRagazza picchiata e stuprata, poi abbandonata in autostrada. È questo il tragico epilogo di una storia iniziata durante una festa di città. Una giovane donna di vent’anni, di origini pugliesi, si trovava a Rimini per i festeggiamenti lungo le vie cittadine. Dopo aver trascorso delle ore di spensieratezza insieme ai propri amici, la giovane donna è andata alla fermata del bus. Lì avrebbe dovuto prendere il mezzo che l’avrebbe condotta alla stazione dei treni per poter ritornare a casa.

Proprio mentre era in attesa alla fermata, ha incrociato l’uomo che poi, in seguito, si sarebbe rivelato come il suo aggressore. Il 35enne, residente nel Pesarese, si sarebbe fermato offrendole un passaggio sino alla stazione ferroviaria. La giovane avrebbe subito accettato, in quanto l’uomo in questione le sarebbe sembrato sin da subito gentile. Non sapeva, invece, che da quel momento sarebbe iniziato un brutto incubo.

Ti consigliamo come approfondimento – Palermo, donna resta chiusa in ascensore: ritrovato il corpo senza vita dopo ore

Ragazza picchiata e stuprata: l’uomo nega qualsiasi tipo di accusa

Ragazza picchiata e stuprataRagazza picchiata e stuprata, poi abbandonata in autostrada. Dopo l’incontro alla fermata dell’autobus, la ventenne sarebbe salita in macchina, confidando di essere portata subito alla stazione ferroviaria. L’uomo, invece, sin da subito le avrebbe proposto di acquistare della cocaina. In seguito, le avrebbe chiesto insistentemente di consumare un rapporto sessuale. La giovane si sarebbe così rifiutata e il 35enne l’avrebbe così condotta presso un luogo appartato. Lì l’avrebbe stuprata e picchiata per ore, alterando le violenze anche al consumo di cocaina.

Dopo essere stata abusata sessualmente, la giovane sarebbe stata caricata in macchina e poi sarebbe stata scaraventata a terra in una piazzola di sosta dell’autostrada A14. Proprio lì è stata ritrovata, in stato di shock, dalla Polizia Stradale. In seguito, è stata accompagnata in ospedale, dove è riuscita a raccontare l’orribile accaduto. Le Forze dell’Ordine si sono servite delle videocamere di sorveglianza per poter risalire alla targa della vettura. Sono così riusciti a rintracciare il 35enne, colpevole di abuso sessuale e di violenza fisica. L’uomo è stato arrestato lo scorso sabato, ma nega qualsiasi tipo di accusa.