Andrea ritrovato morto nel suo bagno a 24 anni: omicidio, suicidio o altro?

0
586
ragazzo morto feltre

Ragazzo morto Feltre all’interno del suo appartamento, in via XXXI Ottobre, nella giornata di ieri, domenica 10 ottobre. Si chiamava Andrea Codarin e aveva 24 anni. È stato ritrovato dalla madre, preoccupata perché lui non le rispondeva al telefono. Il cadavere verrà presto sottoposto a un’autopsia per stabilire la causa dell’improvviso decesso.

Ti consigliamo come approfondimento – Avellino, choc nei boschi. Ragazzi a passeggio trovano corpo decapitato

Ragazzo morto Feltre: l’improvviso epilogo di una vita

Andrea Codarin era un normale ragazzo di 24 anni; di professione faceva il tatuatore e nel tempo libero incontrava gli amici e la fidanzata. Eppure, la sua vita è finita da un giorno all’altro senza alcun preavviso. Il suo ultimo giorno di respiro è stato sabato scorso, il 9 ottobre: era uscito in compagnia, intenzionato a trascorrere un piacevole weekend. Poi era rientrato, aveva salutato la sua ragazza e si era chiuso nel suo appartamento a Feltre, in via XXXI Ottobre. Successivamente, la madre aveva tentato di contattarlo più e più volte senza riuscirci. Preoccupata, si era diretta a casa sua in compagnia dei Vigili del Fuoco, che nel frattempo aveva chiamato. I firemen le avevano aperto la porta, dietro la quale si celava uno scenario tremendo. Andrea si trovava in bagno, ormai senza vita.

Ti consigliamo come approfondimento – Samuel muore nel sonno a soli 17 anni: ritrovato dai genitori nel suo letto

Ragazzo morto Feltre: cosa dirà l’autopsia?

Covid hospital BoscotrecaseInutile ricorrere ai tentativi di rianimazione: Andrea non respirava più da troppo tempo. La sua salma è stata trasferita presso l’Ospedale San Martino di Belluno; lì verrà eseguita un’autopsia. Com’è morto quel ragazzo di soli 24 anni? Al momento i Carabinieri non possono dire molto. Viene esclusa la presenza di terzi al momento del decesso poiché l’appartamento – vuoto al momento della scoperta del cadavere – era chiuso dall’interno. Si storce il naso anche pensando a un suicidio, dato che accanto al corpo non è stato ritrovato nessun oggetto riconducibile a tale pista. L’ipotesi più accreditata è dunque quella di un malore, ma le indagini sono solo al loro inizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sei + uno =