Napoli: doppio raid incendiario a San Giovanni e sparatoria a Ponticelli

0
208
Raid incendiario san giovanni

Raid incendiario San Giovanni – Poco prima dell’alba a San Giovanni a Teduccio, zona Est di Napoli, due attività commerciali hanno preso fuoco. Nella zona sono continue le manifestazioni di potere criminale. A Ponticelli, da settimane sono continui i conflitti a fuoco.

 Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, violenta rissa: ragazzo ferito alla testa con bottiglia. Il video chocù

Raid incendiario San Giovanni 

raid incendiario san giovanniErano da poco passare le 5 del mattino quando in due attività commerciali è stato appiccato un incendio. A essere prese di mira una tabaccheria e il pub “Addu Manuele“. Entrambi gli esercizi sono locati in corso San Giovanni, in via Parrocchia, nel quartiere dalle periferia Est San Giovanni a Teduccio. Il doppio raid incendiario dalle prime ricostruzioni sembrerebbe un atto intimidatorio nei confronti dei proprietari dei locali, una donna e un 40enne originari del posto. Secondo le ricostruzioni le fiamme non sono penetrate all’interno dei locali ma hanno danneggiato solo l’esterno. Sono stati rinvenuti liquidi infiammabili nelle vicinanze. 

Il secondo incendio, ai danni di una Sala e Tabacchi non poco distante dal pub, ha interessato l’intero distributore esterno di sigarette. Fortunatamente, anche in questo caso e grazie all’intervento dei vigili del fuoco, le fiamme non sono penetrate all’interno del locale. A indagare sugli incendi i Carabinieri della compagnia di Napoli Poggioreale.

Ti suggeriamo come approfondimento – Giugliano: Maxi rissa al party abusivo in un lido. I video postati sui social

Raid incendiario San Giovanni a Teduccio: continuano anche gli spari a Ponticelli

Raid incendiario San GiovanniIntanto nella vicina Ponticelli continua la guerra per l’egemonia del territorio tra i De Luca Bossa-Minichini contro i De Martino. Da settimane continui spari e ritrovamenti di bossoli tengono alta la preoccupazione dei cittadini. L’ultimo 4 giorni fa, il 24 maggio, sono stati esplosi dei colpi di pistola nella notte in via dei Mosaici, all’altezza del civico numero 3. Sono stati rinvenuti due bossoli calibro 9×19, nessun ferito né denunce di danni. I colpi sono stati esplosi non molto distante da dove, giorni prima, erano state posizionate delle bombe carta fatte esplodere nella notte. Queste avevano distrutto otto macchine parcheggiate.

Nelle ultime ore sono state organizzati dei presidi da diverse associazioni del luogo. Dopo la manifestazioni anti camorra sono piovuti dai balconi delle uova contro i cartelloni. Vincenzo Viola, presidente dell’associazione Vivendo Ponticelli, dice: “Dietro questo gesto, insignificante da un punto di vista ma altrettanto significativo dall’altro, si cela una verità: la presenza della cittadinanza, delle forze dell’ordine e dei riflettori li infastidisce. Allora è questa la strada giusta da percorrere”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 + dodici =