Napoli, rapinata e minacciata 15enne: “Coltello alla gola per rubare 5 euro”

0
386
rapina piazza dante

Rapina piazza Dante ai danni di una 15enne che si è vista puntare un coltello alla gola. L’accaduto denunciato dal consigliere Francesco Emilio Borrelli. “Vogliamo scappare da Napoli”, così avrebbe scritto disperato il padre della ragazza aggredita. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Cagliari, donna uccisa a coltellate in casa: c’è già un indiziato?

Rapina piazza Dante: l’aggressione

rapina piazza dante, Donne accoltellate rapinaLa ragazza si trovava lo scorso weekend per negozi con gli amici in piazza Dante. Dal racconto della ragazza erano circa la 20.30 di sera. Quando improvvisamente è avvenuta l’aggressione. Si trattava di due individui. Una l’ha strattonata facendola fermare, l’altro le ha puntato un coltello alla gola. Intimandole di darle tutti i suoi averi, la ragazza gli ha consegnato il cellulare e 5 euro, gli unici soldi che aveva in tasca. Dopo i due sarebbero scappati in totale tranquillità dalla piazza molto affollata. La ragazza oltre al forte spavento ha riportato anche un piccolo graffio al collo, causato dal coltello degli aggressori. Anche una sua amica è stata aggredita ed è stata costretta a consegnare la sigaretta elettronica che aveva in mano in quel momento. Il giorno successivo le due ragazze hanno denunciato l’accaduto ai Carabinieri, ma non ci sono al momento sviluppi sull’individuazione dei due individui. 

Ti suggeriamo come approfondimento – La Spezia: paga killer per uccidere moglie e suocera ma lui lo fa arrestare

Rapina piazza Dante: la denuncia di Borrelli 

rapina piazza dante, rapina Boscoreale ottico
Francesco Emilio Borrelli,
fonte: francescoemilioborrelli.eu

Il padre della 15enne ha rivolto un appello disperato al consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che ha condiviso le parole dell’uomo sul suo profilo Facebook. “Mia figlia ha soltanto 15 anni e quando sono andato a prenderla ovviamente piangeva e aveva dei graffi alla gola provocati dal coltello. È mai possibile che dei ragazzi non possono farsi neanche una passeggiata per colpa di questa feccia? Se ne avessi la possibilità prenderei la mia famiglia e scapperei via subito da questa città”. Borrelli con una breve dichiarazione ha appoggiato la delusione dell’uomo. “Possiamo biasimare chi è stanco di vivere qui, non sentendosi più al sicuro? I cittadini vanno tutelati e le strade non possono essere per loro off-limits. Se pensiamo che in centro accadono queste cose c’è di che allarmarsi. Le istituzioni devono intervenire e farlo in maniera decisa”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × 5 =