Recovery Plan: l’Ecofin approva il Pnrr italiano. In arrivo 25 miliardi di euro!

0
434
Recovery Plan Ecofin,

Recovery Plan Ecofin, i Ministri dell’Economia dei 27 stati membri dell’Unione Europea hanno dato il via libera. Almeno per quanto riguarda 12 Paesi. Tra questi vi è anche l’Italia che riceverà il 13% dei fondi pattuiti. Si tratta dunque di 25 miliardi di euro che arriveranno nelle casse del Belpaese. Per ottenere i restanti il paese del tricolore dovrà dimostrare di rispettare gli accordi previsti. Intanto l’introito economico che giungerà potrà dare una grande mano all’economia del paese. Se non altro è la dimostrazione di un Europa sempre più unita, compatta e forte.

Ti consigliamo come approfondimento – Draghi firma lettera con leader europei: “Rispetto e tolleranza per la Lgbt”

Recovery Plan Ecofin: la riunione dei ministri europei e del CdM italiano

unione europea stellantis, Recovery Plan Ecofin,L’Ecofin, ovvero il Consiglio di Economia e Finanza dell’Unione Europea, si è riunito. Così come a seguito della riunione si è riunito il Consiglio dei Ministri italiano. La motivazione è tanto semplice quanto importante, ovvero il Recovery Plan. Dall’Europa è stato infatti dato il via libera alla distribuzione dei fondi pattuiti, quantomeno in parte. All’Italia spetterà il 13% della somma prevista, ovvero 25 miliardi. Per gli altri 191 invece si dovrà attendere il responso dei fatti. Ovvero l’Italia dovrà dimostrare di aver utilizzato i primi 25 secondo gli obbiettivi previsti dall’Unione Europea. Assieme all’Italia anche altri 11 Paesi il cui piano, in parte, è stato già approvato. Tra questi vi è la Francia, la Germania, la Spagna, il Portogallo e la Grecia. Per i restanti membri dell’Unione Europea bisognerà attendere il 26 luglio. Ovvero la data in cui l’Ecofin si riunirà nuovamente.

Ti consigliamo come approfondimento – Matteo Renzi indagato: finanziamento illecito per il documentario “Firenze secondo me”

Recovery Plan Ecofin: le parole del Presidente del Consiglio, Mario Draghi

draghi senato, sputnik draghi, tar Lazio scuola, obbligo vaccini sanitari, cashback sospeso, riforma giustizia processo penale, Recovery Plan Ecofin,Sulla questione inerente i 25 miliardi in arrivo si è espresso diligentemente anche Mario Draghi. Affermando che: “Deve essere uno stimolo a spendere bene i soldi che ci arriveranno”. Oltre alla rapidità con cui questa spesa dovrà essere svolta. “Approvare in tempi rapidi le riforme che abbiamo concordato con la Commissione europea”. Il motivo, spiega il Presidente, è semplice quanto ovvio. “Questi sono infatti i presupposti necessari per ricevere tutti i 191,5 miliardi di euro”. Oltre che per: “Dimostrarci un paese credibile ed affidabile”. Insomma, ciò che era stato comunicato dalla Presidente della Commissione Europea si è verificato. Ursula Von der Leyen aveva infatti annunciato la partenza del Pnrr già la settimana precedente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 − 9 =