Reddito di Cittadinanza, in arrivo altri 80mila sms di sospensione dall’Inps

0
683
reddito cittadinanza green pass; Reddito di Cittadinanza sms

Reddito di Cittadinanza sms, dopo la sospensione nel mese di luglio con comunicazione tramite messaggio per 160mila famiglie, l’Inps prepara un’altra stangata da 80mila sms nel mese di agosto. Questa volta all’interno del messaggio l’Inps chiarirà anche i metodi per poter ottenere un nuovo sussidio economico.

Ti consigliamo come approfondimento – Reddito di Cittadinanza sospeso per 169mila famiglie: disordini a Napoli

Reddito di cittadinanza sms, polemica al governo

Reddito cittadinanza Pal Gal, Reddito di Cittadinanza smsMentre infuriano le rivolte degli “esodati del reddito” i leader dell’opposizione si sono scagliati contro il governo. Primi fra tutti l’ex presidente del consiglio Giuseppe Conte e l’attuale segretaria del Pd Elly Schlein che chiede a Giorgia Meloni di venire a riferire sui fatti in parlamento. In tutto questo l’Inps e i comuni stanno cercando di ovviare ai problemi di comunicazioni relativi ai primi 160mila messaggi. Non si esclude che ne possano essere inviati altrettanti in cui si informa l’utenza su come accedere ad altre tipologie di sussidio. La comunicazione però non è l’unico problema. Molti di quei 160mila utenti che hanno ricevuto il messaggio, in realtà, erano già in possesso dei requisiti necessari a fargli prorogare il Reddito di Cittadinanza. In merito a ciò si attendono sviluppi.

Ti consigliamo come approfondimento –Il ministro Lollobrigida vs i giovani: “Lavorate nei campi invece di prendere il Reddito!”

Reddito di cittadinanzasms: protesta napoletana sotto tono

Covid Cassa integrazione, Reddito di Cittadinanza smsDopo l’arrivo dei primi sms molte persone si erano radunate sotto gli uffici dell’Inps per protestare. “Potere al popolo” e il sindacato Usb hanno deciso di organizzare una manifestazione. Purtroppo però si è trattato di un fiasco, i partecipanti all’evento sono stati poco più che cinquanta. Alla fine la manifestazione è saltata ma non tutto è stato inutile. Gli organizzatori hanno parlato con i dirigenti dell’Inps che non sanno quando verrà erogato il nuovo assegno di inclusione.