Reggio Emilia, sparatoria in pieno centro: cinque giovani coinvolti

0
139
reggio emilia

REGGIO EMILIA – Un sabato sera qualunque che si è trasformato in un incubo quello del 17 ottobre. Alle 23:00 circa infatti cinque giovani sono rimasti coinvolti in una sparatoria avvenuta in Piazza del Monte, nel pieno centro della città. Il responsabile è il quarantatreenne Gaetano Lombardi, residente a Reggio Emilia. Dei cinque ragazzi tre sono rimasti feriti; uno di questi sembra essere grave ma non in pericolo di vita. Il motivo? Una discussione avuta per strada poco prima su chi avesse la precedenza per passare.

Ti consigliamo questo approfondimento – Alessandro Profumo, arriva la condanna: i 5Stelle chiedono le dimissioni

Reggio Emilia: i fatti

reggio emiliaUna futile discussione quindi avrebbe scatenato l’ira del quarantatreenne. In un primo momento si è allontanato dal gruppo di ragazzi. È tornato poi in seguito con una pistola Beretta calibro 6,35 e ha aperto il fuoco contro i giovani. Nove i colpi di pistola con quell’arma che è risultata poi essere stata rubata.

Subito dopo gli spari Gaetano Lombardi sarebbe scappato riuscendo a far perdere le tracce di sè. Ad incastrare il colpevole il sistema di videosorveglianza e la testimonianza dei presenti, alcuni dei quali avrebbero ripreso con i loro cellulari la scena avvenuta.

Ti consigliamo questo approfondimento – Rhonda Fleming, addio alla musa ispiratrice di Alfred Hitchcock

Reggio Emilia: l’arresto

reggio emilia
dalla pagina facebook di Luca Vecchi

Ad aver rintracciato Gaetano Lombardi la squadra mobile di Reggio Emilia guidata da Guglielmo Battisti. Il colpevole in un primo momento ha negato tutte le accuse. Solo in seguito – quando in fase di perquisizione è stata trovata la pistola nascosta sotto il battiscopa della sua cucina – ha confessato. Le sue parole: Sono stati maleducati, forse ho un po’ esagerato.”

Gaetano Lombardi è stato quindi arrestato e deve rispondere del reato di tentato omicidio plurimo e detenzione illegale di arma comune da sparo.

Ti consigliamo questo approfondimento – Flash mob dei commercianti a Pomigliano d’Arco: “Una protesta silenziosa”

Anche il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi si è recato sul posto insieme alle forze dell’ordine. In un post su facebook di ieri annunciato l’arresto del responsabile. Ha espresso la propria vicinanza ai ragazzi e ringraziato tutte le forze dell’ordine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here