Rider Napoli rapinato, Macelleria Bifulco: “Gianni vieni a lavorare con noi”

0
862
Rider Napoli Macelleria Bifulco
Dal profilo Instagram della Macelleria Bifulco

Rider Napoli Macelleria Bifulco si aggiunge ai benefattori. Pronti a offrire un impiego presso il proprio esercizio. Gianni, la vittima di rapina, è al centro di tanta solidarietà. Cittadini, personaggi famosi e personalità del territorio campano. Una mano da chi può, un aiuto e un pensiero da tutti. Ciò che è accaduto nelle notti scorse non va ripetuto. Quel che conta è guardare al futuro, ricominciare con una nuova possibilità.

Ti consigliamo come approfondimento – Rider derubato a Napoli: donati 11 mila euro e presi i rapinatori

Rider Napoli Macelleria Bifulco: “Pronti a offrire lavoro”

Rider Napoli Macelleria Bifulco
Dalla pagina Facebook Braceria Bifulco

OTTAVIANO – 4 gennaio 2021. Un lavoratore onesto, un uomo come tanti, preso d’assalto da una realtà che non muta. Sei giovani, un agguato, tanta violenza. Gianni sembrava aver perso la speranza, oltre al motorino. Effettuava consegne, la sua unica entrata. Pronto a chiedere aiuto per recuperare il motociclo rubato, ha trovato la beneficenza di molti. Nelle sue dichiarazioni ha espresso un desiderio: “voglio un lavoro vero. Sono un macellaio e vorrei solo tornare a fare il mio mestiere.” Quel desiderio verrà realizzato. La Macelleria Bifulco di Ottaviano sarebbe pronta ad assumerlo. “Gianni ti va di lavorare con noi?“. L”nvito arriva dal profilo Instagram dell’azienda.

Ti consigliamo come approfondimento – Pensione invalidità 2021, a chi spetta? Ecco tutti i requisiti per ottenerla

Luciano Bifulco: “Gianni, ti va di lavorare con noi?”

Rider Napoli Macelleria Bifulco
Dalla pagina Facebook Braceria Bifulco

La Macelleria e Braceria Bifulco – sita in via Lavinaio I Tratto, 200, a Ottaviano, provincia di Napoli – si rende disponibile per offrire un lavoro a Gianni, il rider rapinato. Pronti ad assumerlo. A darne la lieta notizia è il sindaco del Comune vesuviano di Ottaviano, Luca Capasso. “Orgoglioso di loro”. Il primo cittadino si è confrontato con Luciano Bifulco, benefattore e titolare dell’azienda. “Quello di Bifulco è un marchio rinomato, noto per la professionalità e la serietà: sono disponibili a dare un lavoro a Gianni Lanciano, il rider vittima della rapina, che ha espresso il desiderio di tornare a fare il macellaio. Ci troviamo di fronte ad un atto di grande generosità e sensibilità, che da sindaco mi rende orgoglioso. Appena ho telefonato a Luciano ho trovato subito porte aperte”.

Seguono poi le dichiarazioni di Luciano Bifulco “Siamo pronti ad assumere Gianni Lanciano e anche altri: cerchiamo professionisti del settore della macelleria e della gastronomia. Saremmo contenti di poter esaudire il desiderio di Gianni, di dargli un’opportunità di lavoro dopo il brutto periodo che ha trascorso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 − tre =