Vaccino anti Covid: ecco come ottenere il risarcimento fino a 3000 euro

0
350
Risarcimento vaccino

Risarcimento vaccino? È in arrivo una nuova class action in grado di aiutare i cittadini che hanno avuto effetti collaterali dopo la somministrazione. L’associazione Giustitalia chiederà un indennizzo di almeno 3000 euro per coloro che hanno avuto reazioni con il vaccino.

Ti consigliamo come approfondimento – Speranza e Aifa sullo stop AstraZeneca: “Sicuro, ma dobbiamo verificare”

Risarcimento vaccino: il via alla class action

Risarcimento vaccinoRisarcimento vaccino. L’associazione Giustitalia è a lavoro per garantire indennizzi a tutti coloro che hanno avuto ripercussioni dopo il vaccino anti Covid. L’ente ha intenzione di lanciare una vera e propria class action da presentare al Tar. L’obiettivo è quello di aiutare i cittadini colpiti da effetti lievi o medi post somministrazione. Il risarcimento previsto è di almeno 3000 euro.

Per ottenere il rimborso è sufficiente allegare alla richiesta il certificato di vaccinazione ed eventuale certificazione medica attestante gli effetti collaterali sofferti rilasciata dal medico di famiglia, da un medico legale od, eventualmente, in caso di sintomi gravi, da Pronto soccorso”. Così ha dichiarato l’organizzazione, a fronte degli ultimi eventi legati alla campagna vaccinale.

La battaglia, appena iniziata, di Giustitalia, è volta a tutelare anche coloro che hanno manifestato particolari sintomatologie dopo la prima dose. “Molte somministrazioni, fortunatamente solo della prima dose, risalgono anche a febbraio ed hanno causato effetti collaterali vari; da febbre, malessere e formicolii alle mani ed ai piedi fino a reazioni allergiche anche gravi per le quali è stato necessario l’intervento dei sanitari“.

Ti consigliamo come approfondimento – Anticorpi monoclonali GSK: una nuova speranza per la cura del Covid

Risarcimento vaccino: la raccolta delle segnalazioni

Risarcimento vaccinoRisarcimento vaccino. Giustitalia, al momento, sta raccogliendo tutte le segnalazioni riguardanti il vaccino AstraZeneca. In particolar modo, saranno chiesti risarcimenti per coloro che sono stati vaccinati con il lotto ABV2856 e che hanno subito effetti collaterali lievi.

Al momento, in Italia, Francia e Germania sono state sospese tutte le somministrazioni dei sieri della suddetta casa farmaceutica. L’Aifa, intanto, sta indagando sui lotti segnalati per i quali sono state registrate reazioni gravi, tra cui decessi. Nonostante tutto, l’agenzia continua a rassicurare i cittadini circa l’efficacia e la sicurezza delle dosi AstraZeneca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × due =