Riscatto laurea: ecco come ottenerlo con lo sconto

0
540
riscatto laurea

Dal 29 gennaio 2019, grazie al DL 4/2019, è stato introdotto il riscatto laurea flessibile.(Leggi anche – Scuola, le ultime novità) È stata data la possibilità, per gli under 45, di riscattare la laurea a un prezzo agevolato. Col nuovo sistema bisogna riscattare gli anni della durata del proprio corso di studi utili per le proprie necessità.

Pensione: a chi conviene il riscatto laurea?

È possibile riscattare un solo anno o due, risparmiando così sul costo da sostenere per il riscatto della laurea. Questa opzione è riservata solamente agli under 45 che hanno fatto richiesta. Per loro il decreto introduce altre agevolazioni per il riscatto della laurea. Per calcolare l’onere da sostenere consideriamo il 33% del reddito minimo, pari a 15.710,00 euro. Per ogni anno di riscatto questi dovranno sostenere un costo di 5.241,30 riscatto laureaeuro. C’è però un’importante precisazione da fare: con il riscatto agevolato della laurea non c’è alcuna incidenza sull’importo dell’assegno previdenziale. Ecco che il riscatto agevolato ci sembra meno conveniente; si arriva a pagare più di 20.000 euro per anticipare l’accesso alla pensione di qualche anno, senza che la somma spesa venga riconosciuta sull’assegno pensionistico.

Leggi anche: le ultime sul Reddito di Cittadinanza

Le proposte dello Stato

Tra gli emendamenti della maggioranza, c’è quello presentato dal M5S che prevede la possibilità di consentire il riscatto della laurea non solo agli under 45, ma anche a chi ha riscatto laureasuperato i 55 anni. Il conto però diventerebbe più salato con l’avanzare dell’età. In tutto sono 4 le fasce individuate:

  • fino a 45 anni si prevede un versamento per ogni anno da riscattare, pari a 5mila euro;
  • da 45 a 50 il conto sale a 7.500;
  • chi ha tra 50 e 55 anni, dovrà pagare 10mila euro;
  • chi ha più di 55 anni dovrà pagare 12.500 euro.

Le coperture sono pari a 150 milioni l’anno dal 2019 e arrivano da un taglio al Fondo del Mef. Un altro emendamento a prima firma Pillon prevede invece contributi figurativi di tre anni per ogni figlio, per le over 50 con minimo 20 anni di contributi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 2 =