Maxi-rissa, 12enne accoltellata a morte mentre guarda le luci natalizie

0
445
rissa accoltellata

Durante una rissa accoltellata a morte la 12enne Ava White che stava ammirando le luci natalizie appena installate in strada. Arrestati 4 adolescenti tutti minorenni tra i 13 e i 15 anni. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Rinviato a giudizio Ciro Grillo e i suoi 3 amici: l’accusa è di violenza sessuale di gruppo

Rissa accoltellata 12enne, la ricostruzione dell’accaduto 

rissa accoltellata, santa lucia, lockdown nataleÈ successo a Liverpool lo scorso 25 novembre. La tragedia si è svolta in Church Street dove molte persone erano riunite per ammirare l’accensione dell’albero di Natale. Ancora sconosciuti restano i motivi dello scoppio della rissa. Ava si trovava insieme ad un gruppo di amici. Ad aver fatto scoppiare la rissa 4 ragazzi poco più grandi di Ava. Non è chiaro se la 12enne o qualche suo amico li conoscesse. La Polizia sta ancora tentando di ricostruire la scena attraverso le testimonianze dei presenti e le videocamere di sorveglianza. Sconosciuto è anche il motivo per cui tutti si siano scagliati contro la ragazza, che è stata accoltellata diverse volte. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Corea del Nord: condannato a morte per aver visto Squid Game e 7 arresti

Rissa accoltellata 12enne, la corsa in ospedale 

Santobono, rissa accoltellataDopo l’arrivo delle Forze dell’Ordine i 4 ragazzi responsabili hanno tentato la fuga, ma sono stati ammanettati. Immediato anche l’arrivo dei soccorsi e la corsa in ospedale. I medici hanno dichiarato sin da subito un caso clinico disperato. Dopo una nottata sotto i ferri per tentare di fermare le numerose emorragie, la ragazza è deceduta la mattina del 26 in ospedale. Attonita l’intera città. La Polizia ha rilasciato delle dichiarazioni ufficiali per descrivere l’indagine ancora in corso. “I nostri pensieri e le nostre condoglianze vanno alla famiglia di Ava, che è supportata da ufficiali specializzati in collegamento con la famiglia. Il loro mondo è stato fatto a pezzi e nessun genitore dovrebbe mai affrontare quel bussare alla porta degli agenti di polizia per dire che la loro bambina è morta. Crediamo che Ava e i suoi amici siano stati coinvolti in una discussione verbale che è culminata in un’aggressione”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × tre =