Roma, 16enne si rifiuta di fare sesso: 32enne tenta di buttarla dal balcone

0
125
roma pugile balcone, Bill Cosby aggressione sessuale minorenne,

Roma pugile balcone, cos’hanno in comune queste tre parole? Purtroppo nulla di positivo. Sintetizzano un evento decisamente orrendo. Di fatto, a Roma, in un B&B di Civitavecchia, un uomo di 32 anni è stato accusato di tentato omicidio. Quest’ultimo infatti avrebbe provato a buttare giù da un balcone una ragazza di 16 anni. Il motivo? I due stavano trascorrendo un weekend insieme ma, quando la ragazza si è rifiutata di aver un rapporto sessuale con lui, il pugile ha perso la testa. Il fatto, avvenuto tra la notte del 26 e del 27 di marzo, è ora sotto indagine.

Ti consigliamo come approfondimento – Stupro di gruppo, minacciata e insultata una 35enne: “Zitta, so dove vanno a scuola i tuoi figli!”

Roma pugile balcone: il racconto dei fatti

milano violenze capodanno, roma pugile balcone,Siamo nella notte tra il 26 ed il 27 di marzo, l’ultimo weekend del mese. Il luogo in questione è un B&B di Civitavecchia (Roma). Qui, un 32enne ed una 16enne hanno deciso di trascorrere un weekend insieme dopo essersi conosciuti sui social. Tuttavia, con due idee differenti. Di fatto, il 32enne, pugile, tenta di avere un rapporto sessuale con la ragazza. Quest’ultima però si rifiuta. A quel punto il pugile deve aver perso la testa a tal punto da compiere un gesto scellerato. La ragazza racconta che quest’ultimo fosse ubriaco e da lì è nata la discussione. Un dibattito così acceso che ha portato l’uomo a tentare di buttare la 16enne giù dal balcone. Fortunatamente la ragazza era riuscita, nel mentre, a chiamare la madre che subito, spaventata, si è recata sul posto allertando il Numero Unico delle Emergenze 112.

Ti consigliamo come approfondimento – Omicidio Rosa Alfieri, avvocato del killer: “Ha sentito delle voci. È pentito”

Roma pugile balcone: dal rifiuto al tentato omicidio

samuele domestico, roma pugile balcone,Doveva essere un weekend per conoscersi dopo aver intrapreso una relazione online. Di fatto si conoscevano da poco e l’approccio principalmente è avvenuto tramite social network. Così però non è stato. In quella notte compresa tra il 26 e il 27, il pugile di 32 anni aveva bevuto troppo. Da lì, racconta la ragazza, è partita una discussione. Poi l’insistenza di lui per aver un rapporto sessuale ed il continuo rifiuto della ragazza. Infine il folle tentativo di lui di buttarla giù dal balcone. Nel mentre però, l’aver allertato la madre è risultato fondamentale per la 16enne. Partita da Roma con il marito è giunta sul posto, assieme alle forze dell’ordine. L’intervento repentino ha evitato che si sfiorasse la tragedia.

Ti consigliamo come approfondimento – Stuprata in ambulanza da paramedico: lui l’ha sedata per oltre due ore

Roma pugile balcone: l’arrivo dei carabinieri

allievi carabinieri campana, pomigliano d'arco operaio morto, roma pugile balcone,I carabinieri della Compagnia di Civitavecchia sono giunti immediatamente sul posto appena sono stati contattati dalla madre della ragazza. Sono entrati all’interno del B&B proprio mentre l’uomo tentava di buttare la ragazza dal balcone, con quest’ultima aggrappata alla ringhiera. Per evitare che vi fossero feriti e vista la situazione di estrema emergenza hanno dovuto utilizzare lo spray al peperoncino per fermarlo. Alle domande dei carabinieri avvenute in seguito l’uomo non ha risposto. Dunque è stato arrestato e portato nel carcere di Regina Celi. La 16enne in stato di choc è stata accompagnata invece al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo di Civitavecchia. Si attendono dunque i risvolti delle indagini. Al momento pare essere stata raccolta soltanto la testimonianza della ragazza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 4 =