Running tra moda e conseguenze: attenzione agli allenamenti fai da te

0
275
running corsa correre ragazza donna allenamento

Allenarsi al giorno d’oggi risulterebbe essere una moda, più che un’attività benefica per la propria salute. Nell’ultimo periodo, grazie tutorial e siti online, si è sempre più parlato di “home fitness”, ovvero allenamenti svolti a casa. Sono in tanti che hanno abbandonato l’abbonamento in palestra dedicandosi agli esercizi svolti comodamente nella propria abitazione, acquistando attrezzature efficaci. In particolare è aumentata notevolmente la passione per la corsa, ormai chiamata universalmente running. Ma a cosa possono portare queste attività svolte senza una dovuta supervisione?

Ti consigliamo come approfondimento – Allenamento o dieta: il dilemma per rimettersi in forma

Running, cosa può accadere con un allenamento sbagliato

allenamento obesitàOggi, grazie ad attrezzature e negozi, allenarsi da soli è diventata quasi un’esigenza. Il rischio però è alto, soprattutto per l’assenza di un personal trainer. Questa figura è importantissima per la propria salute, perché è sempre meglio confrontarsi con un esperto e capire al meglio la metodologia degli allenamenti da svolgere.

Tra le attività più diffuse, come detto, c’è quella del running. In molti si accingono soprattutto nel periodo estivo a correre negli spazi aperti della propria città. Una tipologia di allenamento accessibile a tutti e adattabile a vari contesti ambientali, senza la necessità di attrezzature specifiche. Ciò ha attirato molto la “massa”: negli ultimi 20 anni infatti, soprattutto il running ha contribuito a un grande incremento dei tesserati FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera), che oggi conta circa 200.000 iscritti.

Voci di corridoio però attribuirebbero al running diverse conseguenze negative, come l’artrosi, un processo di usura delle articolazioni del nostro corpo. Ma l’artrosi non è data dall’attività sportiva in sé, bensì da un allenamento sbagliato. Una cattiva postura, prolungata nel tempo, può tramutarsi in effetti negativi e traumatici per le ginocchia.

Ti consigliamo come approfondimento – 7 motivi per fare allenamento anche se l’estate è lontana

Running e artrosi, i rischi dei corridori

allenamentoSono vari i corridori amatoriali che soffrono di dolori alle ginocchia. Secondo il fisioterapista Raffaele Bareranon tutti questi dolori sono attribuibili all’artrosi. Molti di questi casi di infortunio sono dovuti a un’attività fisica eccessiva o mal pianificata (allenamenti intesi, riposi brevi e quantità di attività fisica eccessiva). Spesso accade che da una vita sedentaria si arrivi, nell’arco di pochi giorni, a correre per chilometri. Ciò è sintomo di un grave stress per il proprio corpo.

L’artrosi non è dovuta dunque alla singola attività di corsa, anzi, a oggi non ci sono prove considerevoli che portino a dire che la semplice attività di running a lungo tempo provochi danni alle articolazioni. Alcuni studi sono invece univoci nell’affermare che è la sedentarietà a sviluppare, nel tempo, rischi di artrosi.

Ti consigliamo come approfondimento – Stanchezza, è possibile eliminarla con il giusto allenamento

Alcuni consigli per il fai da te

allenamentoA meno che non si abbia un personal trainer anche durante gli allenamenti fatti in casa, il pericolo che si incorra in esercizi fisici sbagliati è alto. Per aiutarvi negli esercizi, seguendo tutorial o libri di fitness, conviene allenarsi in una stanza con diversi specchi. Controllare le posture è importantissimo. Solo così si ha la certezza di svolgere gli esercizi nel miglior modo possibile.

Il consiglio che possiamo darvi, in ogni caso, è quello di farvi seguire il più possibile da un esperto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here