Ucraina, assedio brutale all’acciaieria Azovstal: piovono razzi sui rifugiati

0
235
russia assedio acciaieria

Russia assedio acciaieria Azovstal, nei cui sotterranei sono rifugiati innumerevoli civili ucraini. Le truppe nemiche hanno intenzione di radere al suolo il grande stabilimento siderurgico, oppure costringere la resistenza ad alzare bandiera bianca. Ma come riferisce il Pentagono e altre fonti statunitensi, nessuno ha intenzione di mollare la presa.

Ti consigliamo come approfondimento – Libia, i due Premier pronti alla guerra civile: l’esercito è in marcia su Tripoli

Russia assedio acciaieria Azovstal: l’ultimo tentativo di resistenza

sara bosco processo ragazza morta pompei, tasmania incidente bambiniContinuano gli ardui combattimenti a Mariupol, città a sud dell’Ucraina in bilico tra la conquista e la difesa. I cittadini imbracciano le armi, tentando di scacciare gli offensori dalle loro terre, proteggendo le loro case e le loro famiglie. Queste sono costituite da donne, bambine e anziani, fette di popolazione a cui è stato consentita la fuga. Non tutti hanno raggiunto i confini, rimanendo rifugiati entro le mura di qualche edificio ben protetto. Tra questi vi è l’acciaieria Azovstal, uno degli stabilimenti siderurgici più grandi d’Europa. Negli scorsi giorni ha iniziato a circolare sul web (partendo da un canale Telegram) video di gente nascosta in quei sotterranei e seminterrati. Essendo una delle ultime aree ancora nelle mani dell’Ucraina, i russi l’hanno presa di mira. Come riferisce il tenente colonnello Denys Prokopenko, i soldati nemici hanno sparato ripetutamente contro l’acciaieria.

Ti consigliamo come approfondimento – Governo Draghi alle corde su catasto e giustizia, rischio crisi? Le parole di Renzi

Russia assedio acciaieria ucraina: artiglieria pesante piove sui rifugiati

Cina missili Serbia,Radere al suolo l’acciaieria Azovstal: ecco l’obiettivo delle truppe russe. Non temono la sconfitta, ma decidono ugualmente di tirar fuori l’artiglieria pesante. “Usano bombe a caduta libera, razzi, bombe anti-bunker e tutti i tipi di artiglieria, sia terrestre che navale, per attacchi indiscriminati”, racconta Prokopenko. Tentano anche di organizzare delle imboscate, per cogliere di sorpresa i civili ucraini affinché riescano a portarli in Russia con la forza. Così com’è accaduto già a oltre 40mila cittadini dell’Ucraina. Ma la resistenza continuerà in ogni caso. Come riferiscono delle emittenti americane, nessuno ha intenzione di dichiarare la resa.

Ti consigliamo come approfondimento – Biden e Zelensky contro Putin: “Colpevole di genocidio”. Di Maio: “Non possiamo provarlo”

Russia colpevole di genocidio? Parola alla Corte Penale Internazionale

Putin nucleare
Il presidente ucraino Volodymyr Zelens’kyj

Si sta discutendo molto in merito ai crimini di guerra compiuti dalla Russia. Nella bocca di tutti c’è la parola ‘genocidio‘, classificato dall’ONU nella categoria dei crimini contro l’umanità. È sinonimo di sterminio di persone, razze, stirpi, comunità religiose, di sottomissione, di trasferimenti forzati, di ostacolo alla nascita di nuovi gruppi. Insomma, ciò che il mondo sta osservando da febbraio a questa parte – come l’eccidio di Bucha. Il Presidente Zelensky non teme di accusare il suo acerrimo rivale di essere un genocida. Sa di avere l’appoggio di un’altra grande forza, quella degli USA; Joe Biden, infatti, punta il dito insieme a lui. Restio è invece Emmanuel Macron il quale, già impegnato nelle elezioni presidenziali in Francia, si mostra molto preoccupato in merito alle suddette accuse. Secondo lui, accusare Putin di genocidio non aiuta affatto la ricerca della pace e dell’equilibrio mondiale. L’Italia, dal canto suo, chiede l’intervento della Corte Penale Internazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 + quindici =