Russia, sparatoria in università. Almeno 8 morti, si contano i feriti

0
74
russia sparatoria
Dall'account twitter di Znak.com

Russia sparatoria nell’università di Perm. Almeno 8 i morti, innumerevoli i feriti. Gli studenti hanno cercato di salvarsi buttandosi dalle finestre. A sparare sarebbe stato uno studente che è entrato armato con un passamontagna nella sede principale. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Napoli, mamma di Samuele abbraccia il figlio morente: il video finisce sul web

Russia sparatoria: le immagini della strage

russia sparatoria La sparatoria sarebbe iniziata intorno alle 9 di questa mattina. Secondo le informazioni preliminari pubblicate dai media locali si tratterebbe di un ragazzo 18enne studente della stessa università. Dai video di sorveglianza già pubblicati lo si vede all’entrata dell’edificio, completamente coperto con un passamontagna e armato di un fucile. Per ora si parla di 8 morti accertati e almeno una decina di feriti. Innumerevoli immagini e video girando sul web in questo momento. Professori e diversi studenti sono riusciti a barricarsi in alcune aule dopo aver sentito i primi spari. Nei video in questione si vedono i sopravvissuti che si lanciano dalle finestre dei piani più bassi per allontanarsi dall’edificio. Immagini più cruente mostrano anche i primi deceduti che si trovavano all’entrata dell’università e che sono stati i primi a essere colpiti. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Attentato in una scuola in Russia, 11 morti. Il killer: “Sono Dio, odio tutti!”

Russia sparatoria annunciata via web 

russia sparatoria L’attentatore avrebbe annunciato le sue intenzioni poco prima sul web.Non è un attacco terroristico. Non sono membro di un’organizzazione estremista, sono laico e apolitico. Nessuno sa cosa sto per fare, queste azioni sono per me stesso.” Il ragazzo afferma che il suo movente sia “l’odio incontenibile nei confronti di tutti”. Sempre nel suo post si legge come l’attacco sia stato premeditato da tempo. Il 18enne scrive come nel corso di questi mesi abbia risparmiato per potersi comprare le armi di cui aveva bisogno. La polizia locale ha affermato di averlo catturato. È stata aperta un’indagine da parte del Comitato Investigativo Russo, l’attentatore è ora accusato di  “omicidio criminale”.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 + 6 =