Salerno: i prof sospesi organizzano scuole No-Vax. Il commento di Maraio

0
34
Salerno scuole no vax,
Dalla pagina Facebook ufficiale di Enzo Maraio

Salerno scuole no vax dilagano come in tutta la Campania. Questa la notizia che emerge dopo l’inchiesta condotta da “La Città”. Nascosti dietro la scusa dell’istruzione parentale professori propongono lezioni private e a pagamento a casa dei loro studenti. Il fenomeno riguarda tutta Italia ma è la Campania ad esserne piena, in particolare Salerno. Per questo abbiamo intervistato Enzo Maraio, già assessore comunale (dal 2006 al 2015) e già consigliere della regione Campania (dal 2015 al 2020). Attualmente Maraio è segretario del Partito Socialista Italiano, il secondo partito per voti di Salerno. Doveroso quindi porgli domande su come la politica salernitana, campana e nazionale, reagirà a questa notizia.

Ti consigliamo come approfondimento – De Luca contro la scelta del governo: “Non apriremo le scuole medie ed elementari il 10 gennaio!”

Salerno scuole No Vaxx: la risposta di Enzo Maraio

Salerno scuole No Vax,
Dalla pagina Facebook ufficiale di Enzo Maraio

Enzo Maraio, segr. Nazionale del PSI, commenta così l’inchiesta sulle scuole no vax: “Se la notizia fosse confermata sarebbe una cosa gravissima”. Di fatto lo ritiene: “Inaccettabile” poiché: “Poche persone vanificherebbero gli sforzi di tutti”. Un problema: “Che mette in pericolo la salute dei bambini e può provocare anche gravi danni economici” continua Maraio. Secondo cui il governo: “Dovrebbe intervenire immediatamente controllando ciò che avviene sui social e intercettando queste persone”. Poi entriamo nel caso specifico di Salerno, dove il PSI di Maraio risulta il secondo partito più votato. “I nostri consiglieri comunali sono già mobilitati. Rendere partecipe anche l’assessore al ramo affinché utilizzi gli strumenti in suo possesso per verificare la situazione in città”.

Ti consigliamo come approfondimento – Campania scuole aperte, il Tar accoglie il ricorso: in classe dall’11 gennaio

Salerno scuole No Vax: il punto sulla gestione scolastica

salerno scuole no vax,
Dalla pagina Facebook ufficiale di Enzo Maraio

Approfittiamo dell’intervista per chiedere a Maraio anche un suo parere sulla situazione scolastica. Un tema che negli ultimi giorni è tornato in auge, specialmente in Campania. “Bisogna riconoscere che sulla scuola e i servizi ad essa collegati si è perso del tempo e non sempre i rimedi sono risultati efficaci”. Commenta il segretario nazionale del Partito Socialista Italiano. “Credo che l’adesione alla campagna vaccinale dei bambini tra i 5 e gli 11 anni sia partita a rilento. Per questo sarebbe auspicabile una ripresa più graduale.” Però c’è anche da considerare che: “La scuola dopo più di un anno si è comunque attrezzata per essere un luogo sicuro e con le restrizioni governative è difficile che possano nascervi dei focolai”. Infine un appello ai genitori: “Bisogna comprendere la necessità di vaccinare i più piccoli per proteggerli e proteggere le loro famiglie.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 1 =