Russia, madre in protesta per la guerra: le strappano figlio dalle braccia

0
947
san pietroburgo donna arrestata bambino
Fonte: YouMedia Fanpage

San Pietroburgo donna arrestata bambino in braccio: la Polizia non ha avuto pietà per la piccola famiglia. La sua colpa è stata quella di scendere in strada per manifestare contro la guerra in Ucraina. Gli agenti si sono avventati su di lei e l’hanno portata via, strappandole il figlio di dosso.

Ti consigliamo come approfondimento – Ucraina, terapia intensiva per neonati in un rifugio antiaereo di un ospedale

San Pietroburgo donna arrestata bambino: divisi e portati via

san pietroburgo donna arrestata bambinoCappotto rosso, berretto di lana contro il freddo e un cartello con il simbolo della pace decorato con i colori delle bandiere della Russia e dell’Ucraina. Lo tiene in alto con le braccia alzate, mostrandolo alla folla che è con lei. Questa donna è scesa per le strade di San Pietroburgo per manifestare contro le azioni militari violente lanciate da Putin. Ma non è sola: oltre alle altre centinaia di persone unite da un coro di protesta, c’è un bimbo con lei. Il piccolo è ancorato al suo corpo tramite un marsupio, ed è tutto infagottato per mantenere il suo corpicino al caldo. A un certo punto, diversi agenti russi si avventano su di lei. L’azione dura pochi secondi: la giovane donna viene afferrata con la forza e portata via. Il suo arresto la costringe a separarsi violentemente dal bambino. Il tutto è incorniciato dalle sue urla contrarie e spaventate e da quelle di chi, un attimo prima, si trovava proprio accanto a lei.

Ti consigliamo come approfondimento – Guerra Ucraina, missile russo colpisce nave giapponese diretta a Odessa

San Pietroburgo donna arrestata bambino: il grido della Vita

san pietroburgo donna arrestata bambino
Fonte: Twitter

Sono ormai due giorni che molti abitanti del Paese sotto attacco sono stati costretti a correre ai ripari. Se il 24 febbraio, data d’inizio degli attacchi del Presidente russo, in migliaia sono scappati via dalla capitale ucraina, ieri i rimanenti sono corsi a cercare dei luoghi sicuri. Le stazioni delle metropolitane si sono rivelate ottimi bunker per ripararsi dalla pioggia di missili nemici. È proprio qui, sottoterra, che questa notte è venuta alla luce una bellissima bambina. Il suo nome è Mia e la madre coraggiosa che l’ha messa al mondo è una ragazza di 23 anni. La fotografia dei primi istanti di vita della neonata è diventata virale sul web, commuovendo il mondo intero. Mia è diventata la dimostrazione e la testimonianza di un’importante lezione umanitaria: la Vita è più forte della Morte.

Ti consigliamo come approfondimento – Il mondo contro la Russia, esclusa dall’Eurovision all’Ocse

San Pietroburgo donna arrestata bambino: la bandiera dell’Ucraina s’illumina in tutto il mondo

san pietroburgo donna arrestata bambino
Fonte: pagina Twitter ufficiale ‘The Simpsons’

Le condizioni dell’Ucraina e della sua gente sta scatenando indignazione, rabbia e tristezza in tutto il mondo. Ognuno, a modo proprio, sta dimostrando vicinanza e sostegno morale alla gente costretta ad abbandonare le loro case e la loro vita. Dalle manifestazioni in città si passa alle proiezioni dei colori della bandiera ucraina sui monumenti più famosi del globo. Anche l’Italia ha aderito all’iniziativa, illuminando il Colosseo con il blu e il giallo. Il messaggio di solidarietà si diffonde soprattutto attraverso i social media, il mezzo più rapido e vicino da consultare in ogni momento. Anche Matt Groening, il creatore della famosa sitcom animata ‘The Simpsons‘, si è mostrato profondamente interessato alla questione. Con un’illustrazione inedita, Homer e la sua famiglia sventolano la bandiera del Paese in guerra.