Al Santobono di Napoli 14enne sorda, causa grave tumore, recupera udito

0
295
Santobono Pausilipon

Nuovo traguardo per l’azienda ospedaliera Santobono Pausilipon di Napoli. In seguito alla rimozione di un grosso neurofibroma, tumore che preme sul nervo acustico, una ragazzina sorda di appena 14anni è tornata a sentire. L’operazione è stata eseguita con una tecnologia avanzata utilizzata per la prima volta al Centro-Sud. Inoltre, sono in arrivo dieci posti letto per un nuovo reparto: neuropsichiatria infantile.

Ti consigliamo come approfondimento – Medico cancella 650 mila dollari di debito a 200 pazienti malati di cancro

Santobono Pausilipon: ragazzina di 14 riacquista l’udito

Santobono Pausilipon
Ospedale Santobono, da vesuviolive.it

La paziente, tanto giovane quanto forte, ha subito l’asportazione del cancro che, nel giro di un anno, le ha fatto perdere completamente l’udito. La grave forma di neurofibromatosi da cui era affetta, l’ha resa sorda. L’intervento, eseguito con una tecnica avanzatissima, le ha dato modo di tornare ad una vita sociale e relazionale normale. Il complesso intervento chirurgico è stato eseguito della collaborazione tra le diverse figure professionali, mediche e tecniche dell’Ospedale Santobono.

Le mani sapienti dal dott. Giuseppe Cinalli, Direttore UOC di Neurochirurgia Pediatrica, sono state aiutato dal dr. Antonio della Volpe, direttore della UOSD CRR Impianti Cocleari e Diagnostica Audiologica dell’Azienda Ospedaliera Pediatrica napoletana. Asportato il tumore, alla ragazza è stato impiantato un elettrodo che riceve i suoni da un ricevitore esterno. Quest’ultimo, trasformandoli in impulsi elettrici, li invia alle aree corticali dedicate all’udito. La ragazza ha riacquistato l’udito grazie alla tecnica d’impianto al Tronco Encefalico (ABI) utilizzato per la prima volta in un ospedale al Centro Sud.

Ti consigliamo come approfondimento – Tumore: una nuova ricerca spiega il meccanismo della crescita del cancro

Santobono Pausilipon: Attivi posti letto di neuropsichiatria infantile

Santobono PausiliponRodolfo Conenna, direttore generale dell’azienda ospedaliera Santobono Pausilipon, durante un intervento sul tema, ha dichiarato che a breve saranno attivi dieci posti letto per un nuovo reparto: neuropsichiatria infantile. Conenna ha messo in evidenza le problematiche relative ai disagi psichiatrici minorili. Quest’ultimi sono stati aggravati soprattutto in questo periodo di pandemia.

Il congresso “Minori a rischio: lo stato dell’arte in Campania” si è tenuta in consiglio regionale ed è stata promosso dalla VI Commissione d’Istruzione e Cultura, Ricerca Scientifica e Politiche Sociali. In questa occasione il direttore Conenna ha ribadito quanto sia fondamentale che i bambini siano seguiti anche sotto l’aspetto psichiatrico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti − 15 =