Sara drogata, stuprata e uccisa a soli 16 anni. Carnefice finalmente a processo

0
237
sara bosco processo

Sara Bosco processo: finisce finalmente una vicenda di cronaca nera durata più di cinque anni. L’aguzzino e stupratore della 16enne romana, accusato anche di altri reati, sarà sottoposto a processo. 

Ti consigliamo come approfondimento – Violenza inaudita: bambina molestata dal compagno della nonna per 2 anni

Sara Bosco processo: le accuse per Riza Faizi

rapporti sessuali cyberbullismo stalking violenza sulle donne, sara bosco processoInizia il processo per Riza Faizi, accusato di prostituzione minorile, spaccio di droga, e dell’omicidio della giovanissima Sara Bosco. La 16enne di Santa Severa fu trovata senza vita su una barella in un padiglione abbandonato dell’ospedale Ex Forlanini di Roma. I fatti risalgono al giugno del 2016. Riza Faizi, di origini afgane, avrebbe approfittato della tossicodipendenza della giovane per costringerla a fare sesso con lui in cambio di una dose di droga – un pericoloso cocktail di sostanze stupefacenti, un mix di ketamina, morfina, codeina e aminoclonazepam. Proprio quella dose si sarebbe rivelata fatale per Sara: si sarebbe sentita male dopo l’assunzione della droga e sarebbe stata abbandonata da Faizi su una barella, senza vestiti e senza assistenza.

Ti consigliamo come approfondimento – Madre stupra il fidanzato 14enne della figlia in chiesa: “C’era intesa fra noi”

Sara Bosco: vicenda drammatica di una ragazza di 16 anni

sara bosco processo

La storia della giovane Sara è drammatica. Era entrata in una comunità di Frosinone nel tentativo di liberarsi dalla tossicodipendenza, ma ne era fuggita dopo poco tempo lanciandosi da una finestra e finendo in ospedale. Aveva poi frequentato – senza risultati – anche altre comunità, fra cui quella di Perugia. Era poi tornata nel suo comune di origine e lì aveva iniziato a frequentare lo spacciatore. Faizi riforniva di droga anche la mamma della ragazza. Secondo quanto stabilito ora dalla Procura, fu lui a uccidere Sara con una miscela letale di sostanze stupefacenti. A ritrovare il suo corpo martoriato dagli eccessi e dagli abusi subiti fu la madre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 + quindici =