Napoli, sassi contro ambulanza: atto vergognoso. Indagini in corso

0
131
sassi contro ambulanza
Dalla pagina Facebook ufficiale dell'associazione "Nessuno Tocchi Ippocrate"

Sassi contro ambulanza a Quarto in provincia di Napoli. L’ambulanza era intervenuta per dare assistenza ad un paziente grave in codice rosso. Sono partite le indagini dei Carabinieri per rintracciare i colpevoli e cercare di comprenderne le dinamiche.

Ti consigliamo come approfondimento-Appalti truccati per le ambulanze. Cooperativa e Azienda Sanitaria nel caos

Sassi contro ambulanza: indagini in corso

allievi carabinieri campanaEpisodio inaudito a Quarto, in provincia di Napoli: gettati sassi contro un’ambulanza. Il mezzo di primo soccorso era giunto sul posto per poter effettuare le cure ad un paziente in codice rosso. L’ambulanza è stata presa a sassate e il finestrino è stato distrutto. Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri che hanno tentato di comprendere le dinamiche dell’accaduto e hanno dato via alle indagini. Per individuare i colpevoli le forze dell’ordine potrebbero visionare le telecamere di videosorveglianza situate nella zona. Questo è l’ennesimo episodio di violenza contro i mezzi di soccorso del 118 in provincia di Napoli. Questi atti violenti risultano senza senso e non fanno altro che rendere ancora più lenti i soccorsi alle persone in difficoltà.

Ti consigliamo come approfondimento-Asl Napoli 1, 118 al collasso: “Non possiamo più garantire i servizi”

Sassi contro ambulanza: denuncia dell’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”

sassi contro ambulanza
Dalla pagina Facebook ufficiale dell’associazione “Nessuno Tocchi Ippocrate”

Il gravissimo episodio, avvenuto ieri sera, è stato denunciato dal personale sanitario dell’Asl Napoli 2. La denuncia è stata effettuata in collaborazione dell’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate” che ha reso noto la notizia. L’associazione ha scritto nella serata di ieri: “l’ambulanza 118 della Asl Napoli 2, postazione di Quarto, diretta su un codice rosso a Qualiano, è stata bersaglio di un lancio di mattoni.” I mattoni in questione hanno mandato in frantumi il vetro laterale del mezzo di soccorso. L’autore di questo assurdo gesto è ancora ignoto, come lo è il movente che è sotto inchiesta da parte delle forze dell’ordine. Come riportato dall’associazione fortunatamente nell’ambulanza non c’era nessun paziente o membro del personale sanitario. Se ci fosse stato qualcuno all’interno, in questo momento si starebbe raccontando una tragedia. L’associazione ha espresso solidarietà per il personale sanitario presente ossia Rosario Ambrosio e Antonio Barone.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 4 =