Caso Saviano, la presidente Soldi: “Auspico un ripensamento, il programma è già registrato”

0
529
Saviano Rai
Credit foto: dalla pagina Facebook di Roberto Saviano

Saviano Rai: è un caso aperto. Nei giorni scorsi l’allontanamento dello scrittore dalla Rai è diventato un vero e proprio caso, politico e non. L’aspetto che più ha fatto discutere sono le modalità che hanno portato all’allontanamento; infatti, l’autore di Gomorra aveva già registrato quattro puntate del programma Insider.

La presidente Rai Marinella Soldi spera in un ripensamento dell’amministratore delegato Roberto Sergio: “L’Amministratore Delegato della Rai, secondo le norme, ha autonomia decisionale sulla gestione aziendale e sui programmi. Fermo restando il rispetto dovuto alle Istituzioni auspicherei un supplemento di riflessione interna per ricercare, in tempi idonei, una soluzione gestionale nell’interesse degli utenti e dell’azienda, tenendo conto, tra l’altro, che si tratta di un programma già registrato”.

Ti suggeriamo come approfondimento – Matteo Salvini vs Don Luigi Ciotti, il sacerdote: “Il mio intervento una riflessione più ampia”

Saviano Rai, le parole della Presidente Soldi

Saviano Rai
Credit foto: dalla pagina Facebook di Roberto Saviano

Le parole della Presidente Marinella Soldi arrivano dopo lo scoppio della polemica Saviano-Rai e sembrano essere un tentativo disperato di buttare acqua sul fuoco della polemica. La presidente, infatti, ha affermato quanto segue:
Come Presidente svolgo il mio ruolo a garanzia degli utenti e dell’azienda, ricercando un approccio costruttivo; le valutazioni politiche non mi appartengono. Proprio in virtù del mio ruolo ritengo oggi di dover intervenire sul cosiddetto caso Saviano, che molti hanno paragonato al caso Facci. Vicende diverse, per quel che ciascuno ha detto e per le tipologie di programma”.

Ti suggeriamo come approfondimento – Bacoli, denunciati i due che facevano sesso in strada, presente un bimbo di 3 anni

Saviano Rai, le parole dello scrittore

Roberto Saviano non le manda di certo a dire. Infatti, la risposta alla decisione dei vertici Rai arriva puntuale ed è alquanto piccata. “È chiaramente una decisione politica” sbotta lo scrittore. “Hanno elaborato un codice etico che risponde ai desiderata di chi – Salvini – nel 2015 scriveva: “Cedo due Mattarella per mezzo Putin”.

L’autore napoletano, poi, respinge con forza l’accostamento a Facci. “Facci ha attaccato una persona inerme per difendere il potere. Io ho attaccato il potere. Non vedo molti punti di contatto”. Non rinnega la definizione che diede di Salvini (Ministro della Mala Vita, ndr.). Ha, infatti, ribadito quanto segue:
L’ho presa in prestito da Gaetano Salvemini. Ministro della Mala Vita è chi sfrutta un territorio per fini elettorali, ma tiene ai margini del dibattito i veri problemi che su quel territorio insistono. Credo che dal paragone con Giovanni Giolitti, che Salvemini definì appunto ‘Ministro della Mala Vita’ nel suo omonimo libro, Salvini abbia solo da guadagnare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 − cinque =